Gruppo PSA: arriva la Digital Factory

Uno stesso luogo che riunisce strumenti e competenze per accompagnare le direzioni operative nella loro trasformazione digitale.

Il Gruppo PSA accelera la sua trasformazione mediante la creazione della Digital Factory, una nuova fabbrica, creata all’interno dell’azienda, che riunisce nella medesima area strumenti e competenze per accompagnare le direzioni operative nella loro trasformazione digitale.

Infatti, nella struttura troviamo la Customer Digital Factory che si occupa di produzione digitale e riunisce tutte le competenze proponendo, per ognuno dei Brand, le migliori tecnologie al servizio dell’esperienza on-line del cliente, dal configuratore ai siti web, passando per le piattaforme e-commerce, le app e gli strumenti della relazione con il cliente. La Data Factory: che analizza i dati per la ricerca del miglioramento delle performance operative di chi lavora per il Gruppo. E la Connected Services Factory deputata allo sviluppo delle offerte di servizi connessi.

“La Digital Factory è l’esempio dell’azione congiunta di 3 leve fondamentali della trasformazione: le Risorse Umane, l’immobiliare e il Digitale. Infatti, riuniamo in uno stesso luogo competenze avanzate in un universo dinamico e collaborativo per la massima soddisfazione dei nostri clienti”, spiega Xavier Chéreau, direttore delle Risorse Umane, dell’Immobiliare e del Digitale.

“Questi 3000 m2 sono stati allestiti in tempo record nello stabilimento. Un luogo che è stato progettato per adattarsi all’attività della Digital Factory con spazi modulari, dinamici e molto colorati. Questo luogo favorisce la creatività, l’agilità e l’apertura degli spazi aziendali, riunendo tutte le competenze necessarie alla nostra produzione digitale”. Gli fa eco Christophe Rauturier, Chief Digital Officer di Groupe PSA.

Altri contenuti
Pneumatici invernali, torna l’obbligo: Assogomma chiede incentivi per i prodotti più performanti
News

Pneumatici invernali, torna l’obbligo: Assogomma chiede incentivi per i prodotti più performanti

La sicurezza è fuori discussione, e mentre l’Italia entra nella “stagione invernale” (che, per gli pneumatici, resterà in vigore fino al 15 aprile), Fabio Bertolotti osserva che i prezzi sono in continuo aumento ed è necessario, ai fini della sicurezza, un intervento del Governo per incentivare l’acquisto di gomme di classe A e B per resistenza al rotolamento e aderenza sul bagnato.