Gruppo PSA: nasce la joint-venture con Nidec Leroy-Somer

La partnership vedrà un investimento di 220 milioni di euro e darà vita alla progettazione lo sviluppo la produzione e la vendita di motori elettrici.

La società Nidec-PSA emotors – ratificata il 22 maggio da Shigenobu Nagamori, Presidente e Direttore Generale di Nidec, e Carlos Tavares, Presidente del Direttorio di Groupe PSA – è una nuova joint-venture di Nidec Leroy-Somer e di Groupe PSA pensata per la progettazione, lo sviluppo, la produzione e la vendita di motori elettrici di trazione.

La partnership ha già determinato l’assunzione di quaranta ingegneri, che lavoreranno presso la sede di Carrières-sous-Poissy, situata nei pressi di Parigi. Una forza lavoro che entro la fine dell’estate vedrà un incremento considerevole con l’arrivo di altri 30 ingegneri.

Tutte queste menti saranno attive nella progettazione di nuovi motori elettrici di trazione che verranno prodotti nello stabilimento di Trémery, in Mosella, e, successivamente inseriti in veicoli mild-hybrid (MHEV), ibridi ricaricabili (PHEV) e in veicoli elettrici (EV).

In questo modo si evince l’importanza strategica dei veicoli elettrici per i due gruppi che investiranno ben 220 milioni di euro nella realizzazione di questa joint-venture. Chiaramente, la collaborazione in questione è esemplificativa di quanto stia lavorando sui mezzi a basso impatto ambientale e su quelli ad impatto zero il Gruppo PSA, che proporrà una versione elettrificata di tutti i modelli dei suoi marchi entro il 2025.

Insomma, la tendenza verso una costruzione di veicoli elettrici o elettrificati deputati a sostituire i motori termici e le alimentazioni convenzionali sta diventando una prassi per i grandi costruttori ed il Gruppo PSA vuole essere sempre all’avanguardia con queste tecnologie che rappresentano la mobilità del futuro.

Altri contenuti