Lamborghini Huracan Spyder by DMC

DMC trasforma la Huracan Spyder in una hypercar da più di 1.000 CV in gradi di sfiorare i 350 km/h.

Lamborghini Huracan Spyder by DMC

di Francesco Donnici

24 ottobre 2016

DMC trasforma la Huracan Spyder in una hypercar da più di 1.000 CV in gradi di sfiorare i 350 km/h.

Identificata con la sigla LP1088, l’ultima creazione del tuner specializzato DMC esalta in modo estremo e decisamente “racing” la già sportivissima ed esclusiva Lamborghini Huracan Spyder. La roadster della Casa di Sant’Agata bolognese riceve infatti un vistoso, quanto articolato kit estetico aerodinamico realizzato in fibra di [glossario:carbonio] che punta ad esaltare il comportamento dinamico della vettura in pista.

All’anteriore troviamo un enorme splitter che separa le grandi prese d’aria dall’asfalto, mentre la vista posteriore di distingue per l’adozione di una enorme ala [glossario:aerodinamica] regolabile posizionata sulla coda e per l’inedito [glossario:estrattore] d’aria  – sempre in [glossario:carbonio] – chiamato ad ospitare anche il nuovo scarico sportivo a quattro vie. L’effetto scenico vien completato dalla vista laterale dove troviamo [glossario:minigonne] laterali che fanno da contorno alle nuove gomme ad alte prestazioni Pirelli P-Zero che misurano rispettivamente 245 / 30R20 davanti e 325 / 25R21 al posteriore.

Questa super car esagerata non stupisce solo per l’estetica, ma anche per la raffinata e potentissima meccanica. Il preparatore ha deciso di modificare il V10 5.2 litri aspirato della Huracan con l’adozione di due turbo compressori, la modifica dell’elettronica e la sostituzione di numerosi componenti con altri di derivazione racing (trasmissione, riduttore, etc.). Da questa preparazione, DMC offre 4 livelli di potenza, di cui il più elevato promette di offrire addirittura 1.088 CV e 1.000 Nm di coppia massima. secondo i dati dichiarati dal Costruttore, la Huracan di DMC schizza da 0 a 100 km/h in soli 2,69 secondi e raggiunge una velocità massima a 345 km/h.