La BMW si ritira dalla Formula 1

Alla vigilia del nuovo Patto della Concordia BMW annuncia: fuori dalla Formula 1 a fine stagione. La FOTA in soccorso di Sauber

Molti costruttori l'avevano già minacciato, ma questa volta Max Mosley non c'entra: BMW si ritira dalla Formula 1 alla fine del campionato 2009 e non è per disaccordo con la Federazione internazionale sui nuovi regolamenti.

Alla vigilia della firma del nuovo Patto della Concordia, che dovrebbe essere siglato entro questa settimana, il costruttore tedesco si tira fuori dalla massima serie, ufficialmente perché vuole dedicare le risorse attualmente impiegate nel team BMW-Sauber allo sviluppo di nuovi progetti "nel campo della sostenibilità", ha dichiarato in una nota la Casa di Monaco al termine di una conferenza stampa che si è tenuta stamattina.

Ieri il "board" tedesco si era riunito per decidere sulla riorganizzazione delle attività di BMW Motorsport. Al termine della riunione è stato deciso che si continuerà con i programmi delle serie turismo come il WTCC, delle Formula BMW e della ALMS (oltre che di BMW Motorrad, il ramo moto, nel Mondiale Superbike), che saranno sempre supervisionati da Mario Theissen. Ma non con la Formula 1, perchè secondo il numero uno Norbert Reithofer "mentre la nostra azienda si concentra sui progetti di sostenibilità, la nostra partecipazione in Formula 1 diventa un canale di promozione minore di questo impegno".

Che sorte avrà il team acquisito nel 2005 da Peter Sauber? Potrebbe essere ceduto, ma al momento la Casa bavarese non sa dire dove e come verranno dirottate le risorse impiegate a Hinwil e in Germania. "Naturalmente, noi, gli impiegati di Hinwil e Monaco - dice Mario Theissen -, avremmo preferito continuare in questo ambizioso programma e dimostrare che questa stagione è stata solo un intoppo dopo tre anni di successi. Ma comprendo che è una decisione presa da un punto di vista aziendale".

Per la Sauber si sono fatti però avanti gli altri teams della FOTA, a quanto pare disposti a salvare la scuderia anche senza BMW. "Riguardo all'annuncio fatto oggi dalla BMW, le squadre della FOTA si sono immediatamente consultate e sono pronte ad assicurare tutto il necessario supporto al team svizzero, del quale l'appartenenza alla nostra associazione rimane confermata, per continuare il suo impegno in F1" ha dichiarato in un comunicato ufficiale il segretario generale Simone Perillo.

I team rispondono così ad una dichiarazione ufficiale della FIA, nella quale si dice che se le misure proposte precedentemente dalla Federazione "non fossero state così fortemente contestate, il ritiro di BMW e ulteriori annunci simili in futuro si sarebbero potuti evitare".

Se vuoi aggiornamenti su BMW inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Altro su BMW

Bmw: nel 2021 la prima auto autonoma al 100%
Tecnica

Bmw: nel 2021 la prima auto autonoma al 100%

La Casa dell’elica ha dichiarato che lancerà la sua prima vettura 100% a guida autonoma con intelligenza artificiale nel 2021.

Drivenow: il car sharing di Bmw all’aeroporto di Milano Linate
Anteprime

Drivenow: il car sharing di Bmw all’aeroporto di Milano Linate

Il Car sharing premium del Gruppo Bmw allarga la sua area operativa con l’inclusione dell’aeroporto di Milano Linate.

Bmw: la ricarica intelligente per sfidare Tesla
Ecologiche

Bmw: la ricarica intelligente per sfidare Tesla

La Casa di Monaco ha presentato il nuovo BMW Digital Charging Service per la ricarica intelligente delle auto elettriche e ibride plug-in.