Ginevra 2016: l'intervista a Marchionne

La conferenza stampa FCA è stata occasione per una breve intervista all'amministratore delegato Sergio Marchionne.

Fiat Tipo Station Wagon a Ginevra 2016

Altre foto »

Tradizionale incontro con i giornalisti nell'ambito del Salone ginevrino del CEO di FCA. Occasione sempre interessante per le battute dell'amministratore delegato, che non si sottrae alle domande e anzi spesso le utilizza per risposte salaci e spiazzanti. E comincia subito infatti.

D Si è parlato in questi giorni di un imminente accordo con Peugeot, c'è qualcosa di nuovo?

R No (proprio un secco No, con uno smagliante sorriso).

D Molti espositori qui a Ginevra spingono sulla tecnologia, emisioni, guida autonoma, elettrico, ed FCA?

R Il limite è la fattibilità economica, avere margini. FCA è in grado di dire la sua in tutte le tecnologie, Pacifica ad esempio è un Plug-in Hybrid che troverà immediata applicazione per esempio dui prodotti Jeep, Maserati, Alfa, ma la situazione evolutiva delle tecnologie sarà matura tra cinque anni.

D Come vede la Ferrari in questo inizio di mondiale F1?

R Non le so dire quando vincerà, è partita bene, i piloti sono soddisfatti, dobbiamo essere sicuri sull'affidabilità. Mi preoccupa il gioco a nascondino di Mercedes, che ha fatto il giro del mondo in prove, con un'affidabilità da fare invidia, ma non ha mostrato sinora le sue potenzialità. Sulle nuove regole sulle qualifiche vedremo, non sono ancora norma e vedremo se lo saranno.

D Le conseguenze possibili di Brexit?

R Non è detto che ce ne siano, anzi al momento non prevedo che ce ne siano.

D Da cosa è dipeso nella realtà il ritardo della Giulia?

R Non eravamo pronti, non s'improvvisa una risposta Alfa Romeo in un settore in cui i tedeschi dominano da decenni, meglio partire tardi ma essere al top.

D Alfa in F1, se e quando?

R Mi piacerebbe molto Alfa Romeo in F1, è nel suo DNA, ma la F1 è roba seria, costa, anche se Ferrari potrebbe dare una grossa mano. Ci penseremo quando avremo i soldi, prima l'Alfa deve produrre soldi, da Giulia e dai modelli che verranno dopo Giulia, ne riparleremo tra tre anni.

D Ci sono contatti di fusione in corso?

R No, ora no, né con Peugeot, né con altri.

D Molte novità a Ginevra nella gamma Fiat, ma non si è più parlato di un'erede della Punto...

R Non so se ci sarà, è un problema di costi e non so se ci interessa essere presenti, i concorrenti sono molti e agguerriti " ho dato ad Alfredo (Altavilla) 500L, 500X, Renegade, ha da fare per ora..."

D Nella revisione del piano 2018 ha accennato all'outsourcing per le americane midsize e compact, è passato un mese, trovato il partner?

R Ancora no, preferirei un accordo limitato al prodotto, come quelli che abbiamo con Mazda e altri.

D Nel piano, prima della revisione, per Maserati erano previsti Alfieri e nuova GT...

R Al momento non so ancora cosa faremo.

D Previsioni di crescita mercato europa?

R Alfredo... (Altavilla) qual è la tua previsione? 3% (risponde Altavilla).

Se vuoi aggiornamenti su FIAT inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Fabrizio Brunetti | 02 marzo 2016

Altro su FIAT

Fiat: tutti in campo con la Pandazzurri
Ultimi arrivi

Fiat: tutti in campo con la Pandazzurri

Disponibile in 3 colori e in tutte le motorizzazioni della Panda.

Emissioni: FCA diserta l
Cronaca

Emissioni: FCA diserta l'incontro con l'ente tedesco

Il ministro Delrio conferma che il dialogo ufficiale deve avvenire tra le Autorità di omologazione e non tra il governo tedesco e il Costruttore.

Google: l
Cronaca

Google: l'accordo con Fiat Chrysler sarà limitato

Google ribadisce la portata limitata della partnership per la guida autonoma siglata con Fiat Chrysler.