GPL: in Emilia contributi per le auto a gas

I residenti di Bologna, Rimini e altri 90 comuni emiliani possono usufruire dei contributi regionali per passare a metano o GPL entro il 15 ottobre

GPL: in Emilia contributi per le auto a gas

di Andrea Barbieri Carones

17 settembre 2010

I residenti di Bologna, Rimini e altri 90 comuni emiliani possono usufruire dei contributi regionali per passare a metano o GPL entro il 15 ottobre

A Bologna, Rimini e in altri 90 comuni romagnoli si può prenotare la conversione a GPL o a metano dei veicoli dei residenti. L’iniziativa, che prevede finanziamenti da parte della regione Emilia Romagna, fa parte della campagna regionale Liberiamo l’Aria ed è volta a diminuire l’impatto che i veicoli a motore hanno sull’ambiente.

Il Consorzio Ecogas, incaricato da entrambe le amministrazioni della gestione operativa, ha reso noto che l’accesso alle procedure per la prenotazione degli incentivi, effettuata a cura delle officine di installazione, è possibile farla sul sito www.ecogas.it, sul quale sono contenute anche tutte le informazioni per automobilisti e operatori. A disposizione degli automobilisti interessati anche il numero verde 800 500 501.

L’ammontare dei contributi stanziati varia in base alla città: a Bologna, oltre 665.000 euro mentre a Rimini 248.600. In entrambe le città, verranno finanziati con 500 euro i veicoli immatricolati prima del 31 dicembre 2005 e con 650 quelli con data successiva.[!BANNER]

Gli incentivi vanno richiesti direttamente alle officine che hanno aderito all’iniziativa o presso il consorzio Ecogas, entro il 15 ottobre. Sono finanziabili anche le modifiche fatte in data antecedente.

I vantaggi non finiscono qui: le associazioni di categoria che hanno collaborato alla campagna (Consorzio Ecogas e Assogasliquidi/Federchimica) hanno messo a disposizione buoni sconto GPL o metano per un valore complessivo di 60 euro, spendibili presso i distributori di carburante che aderiscono e due controlli gratuiti dell’impianto. A Bologna, inoltre, le auto a metano o a GPL hanno diritto a uno sconto del 50% sugli abbonamenti della sosta su strada e nei parcheggi gestiti da ATC.

In entrambe le città, gli incentivi non sono cumulabili con contributi statali o di altra natura. Il contributo viene erogato mediante sconto sul costo della trasformazione, detratto direttamente in fattura.