Caro vita: autostrade, aumenti da luglio

Che coincidenza! Iniziano le vacanze e aumenta l'autostrada, fino al 5%. Uno dei tanti effetti della manovra finanziaria...

Primo luglio: segniatevi questa data, sarà il giorno dell'aumento dei pedaggi autostradali. E' l'effetto della manovra economica da 24,9 miliardi di euro decisa dal Governo, che prevede per la rete autostradale nazionale gestita dall'Anas, da Autostrade per l'Italia e dall'Aiscat dei rincari dall'1,5% al 5,5% circa. Si tratta sempre di quell'Art. 15 della manovra, lo stesso che indica l'introduzione dei pedaggi al Grande Raccordo Anulare.

Fra le misure intraprese dal Governo nei giorni scorsi, la possibilità di istituire i pedaggi autostradali sui raccordi gestiti dall'Anas (fra cui il GRA, le tangenziali di Torino, Milano, Mestre, Bologna e Napoli): maggiorazioni forfettarie da 1 euro a 2 euro.

Va detto, a questo proposito, che alla fine di maggio il sindaco di Roma Gianni Alemanno aveva bocciato l'indicazione del pedaggio al GRA, definendolo "Non un'autostrada, ma un'arteria interna alla città, che viene impiegata tutti i giorni da decine di migliaia di automobilisti romani e non per raggiungere agevolmente gli estremi della Capitale".

Inoltre, viene facile pensare che con i continui aumenti autostradali e alle tangenziali, molti automobilisti preferiranno, per gli spostamenti a breve raggio, utilizzare le altre strade (Statali, Provinciali, ecc.), con un conseguente aggravio dell'inquinamento atmosferico.

Se vuoi aggiornamenti su CARO VITA: AUTOSTRADE, AUMENTI DA LUGLIO inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Francesco Giorgi | 07 giugno 2010

Vedi anche

Toyota nuovo partner ufficiale del CONI

Toyota nuovo partner ufficiale del CONI

Una flotta di 20 Toyota Rav4 Hybrid e 5 Lexus (NX ed RX) consegnata a Roma alla presenza di Andrea Carlucci (Toyota Italia) e Giovanni Malagò.

Trump contro Bmw: maxi tassa se non produrrà negli Usa

Trump contro Bmw: maxi tassa se non produrrà negli Usa

Il 45° presidente degli Stati Uniti "invita" Bmw a costruire vetture negli Usa anziché in Messico: pena un dazio di importazione pari al 35%.

Fca nel mirino di Epa: un nuovo Dieselgate negli Usa?

Fca nel mirino di Epa: un nuovo Dieselgate negli Usa?

Oltre 100.000 fra Jeep Grand Cherokee e Dodge Ram avrebbero emissioni superiori al consentito. Marchionne: "Non ci spaventiamo, pronti a collaborare".