Manovra finanziaria, Alemanno: Gra... Gratis

Il primo cittadino della capitale contrario alla proposta di introdurre forme di pagamento per il Grande raccordo anulare

Gianni Alemanno boccia l'idea di applicare un pedaggio per il Grande raccordo anulare (Gra). Il primo cittadino ha spiegato infatti che "per i romani non si tratta di un'autostrada ma di un'arteria interna alla città". Il Gra, pur essendo simile a un tratto autostradale, viene impiegato quotidianamente, da migliaia di romani e non, per raggiungere i due estremi della capitale in tempi ragionevoli. Discorso diverso invece per la tratta Roma-Fiumicino dove il pedaggio potrebbe essere introdotto. Alemanno ha comunque affermato che l'amministrazione cercherà di evitarne l'adozione. 

Contrario all'idea anche il presidente della Provincia Nicola Zingaretti: "La Provincia di Roma è nettamente contraria a qualsiasi ipotesi di pedaggio per gli automobilisti per percorrere il Grande Raccordo Anulare. In un momento di grave crisi economica e sociale per le famiglie del nostro territorio la sola idea di introdurre balzelli per accedere ad una grande e fondamentale arteria della nostra provincia è fuori dal mondo. Il Governo recuperi i soldi rubati della "cricca" e non metta mano nelle tasche dei cittadini della provincia di Roma".

L'ipotesi di introdurre la formula di pagamento classica delle arterie veloci è legata alla Finanziaria varata dal Governo che prevede un giro di vite per enti, istituzioni, pubbliche amministrazioni, ecc. Lungo 68,2 km il Gra è gestito direttamente dall'Anas e viene percorso giornalmente da circa 160.000 veicoli (58 milioni in un anno). 

Se vuoi aggiornamenti su MANOVRA FINANZIARIA, ALEMANNO: GRA... GRATIS inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Lorenzo Stracquadanio | 28 maggio 2010

Vedi anche

Ford annuncia un investimento da 1,2 miliardi di dollari per gli Usa

Ford annuncia un investimento da 1,2 miliardi di dollari per gli Usa

Il programma rafforzerà gli impianti di produzione Suv e pick-up nel Michigan, dei relativi motori e lo sviluppo di nuove tecnologie per la mobilità.

Emissioni: la stampa francese accusa Renault

Emissioni: la stampa francese accusa Renault

Un dossier che conterrebbe valori di NOx alterati pubblicato da Libération. Renault puntualizza: "Mai violato alcuna normativa".

PSA-Opel: le posizioni dei governi francese e tedesco

PSA-Opel: le posizioni dei governi francese e tedesco

La trattativa per la cessione di Opel a PSA ha attirato l'attenzione della politica e dei governi coinvolti.