Tom Tom Priority Driving: una nuova esperienza di navigazione

Sulle colline senesi abbiamo provato l'inedita esperienza di guida offerta dai navigatori Tom Tom. Ecco come è andata a bordo di una Peugeot storica.

TomTom, in auto d'epoca

Altre foto »

Un modo inedito di lasciarsi guidare da un navigatore satellitare, capace di far sentire il guidatore all'interno di una "corsia preferenziale" rispetto agli altri automobilisti. Un concetto di esclusività che prende spunto dai club frequent flyer delle compagnie aeree, le quali offrono servizi riservati ai viaggiatori più affezionati. Abbiamo provato la nuova esperienza di guida offerta dai navigatori TomTom a bordo di un'auto storica Peugeot sulle scenografiche strade tra le colline che circondano Siena.

L'obiettivo di TomTom è trasportare ogni automobilista in una dimensione inedita, rendendolo padrone della strada che sta percorrendo grazie alle indicazioni fornite da un navigatore dell'azienda. Il segreto di questa inedita esperienza di navigazione è l'integrazione tra tecnologia e connettività. 

Guidando la nostra Peugeot abbiamo potuto apprezzare l'utilità del calcolo del percorso intelligente, che non solo individua il percorso più breve, ma anche quello con meno traffico nel momento in cui percorriamo la strada. Questo è possibile grazie ad un'altra funzionalità, ossia le informazioni sul traffico in tempo reale: un'efficace applicazione della connettività di cui sono dotati i device TomTom. Grazie agli aggiornamenti di tanti automobilisti in tempo reale, le indicazioni sono quanto mai accurate ed è come avere un network di amici che ci danno consigli per scegliere il percorso migliore da prendere.

Inoltre, ci siamo resi conto che tutte le rotonde che abbiamo incontrato, anche quelle più recenti, erano prontamente segnalate dal nostro navigatore TomTom. Il merito va al servizio LifeTime Maps che garantisce mappe sempre aggionate, non solo al momento dell'acquisto ma per l'intera vita commerciale del navigatore. Gli aggiornamenti non riguardano solo le modifiche alla viabilità, ma anche gli indirizzi e i punti di interesse.

Il nuovo modo di concepire la navigazione secondo TomTom è protagonista di una nuova ed originale campagna di comunicazione. Il messaggio della campagna - che terminerà il 31 dicembre 2016 -  è "Benvenuto nella corsia preferenziale", un claim semplice e diretto per diffondere il nuovo modo di guidare con TomTom.

L'azienda chiede inoltre agli automobilisti di condividere le proprie esperienze di viaggio durante la guida in un breve video, che potrebbe diventare parte di un corto d'autore. "Life in a car" - questo il titolo - sarà composto da una serie di filmati girati dagli automobilisti e sarà diretto da Natalia Andreadis, che ha collaborato con Ridley Scott al film "Life in a Day". Il risultato finale sarà svelato in anteprima a settembre. Chiunque può mandare il proprio filmato scaricando e utilizzando l'apposita App per smartphone, oppure inserendo il proprio video tramite il social Facebook. I contenuti potranno essere caricati fino al 15 agosto.

"Life in a car riunirà virtualmente gli automobilisti di tutto il mondo e permetterà loro di condividere storie di vita quotidiana, a bordo di un'automobile" afferma Natalia Andreadis. "Mi piace lavorare con le persone e parlare di esperienze reali, non vedo l'ora di vedere i fantastici video che gli automobilisti condivideranno con noi".

"I nostri navigatori di ultima generazione sono altamente tecnologici e sono stati creati appositamente per supportare il futuro della guida, ciò vuol dire che TomTom è in grado di fornire a tutti gli automobilisti un livello di guida superiore" afferma Luca Tammaccaro, Vice President Dach & Italy di TomTom. "Grazie a una perfetta combinazione di servizi, tra cui il ricalcolo del percorso, le mappe più accurate e le informazioni sul traffico sempre aggiornate possiamo permettere agli automobilisti di creare virtualmente la propria corsia preferenziale".

Se vuoi aggiornamenti su TOM TOM PRIORITY DRIVING: UNA NUOVA ESPERIENZA DI NAVIGAZIONE inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Vedi anche

Guida autonoma: Intel crea l

Guida autonoma: Intel crea l'Automated Driving Group

Intel investe sulla guida autonoma e annuncia la nascita di una divisione dedicata che si chiamerà Automated Driving Group.

Bmw: nel 2021 la prima auto autonoma al 100%

Bmw: nel 2021 la prima auto autonoma al 100%

La Casa dell’elica ha dichiarato che lancerà la sua prima vettura 100% a guida autonoma con intelligenza artificiale nel 2021.

EuroNcap 2016: ecco i risultati degli ultimi crash test

EuroNcap 2016: ecco i risultati degli ultimi crash test

Massima valutazione per 4 modelli su 9; sempre più netto il divario fra vetture "di serie" e quelle dotate del "safety pack" richiesto da Ncap.