Fiat: il City Brake Control vince l’EuroNCAP Advanced

Il sistema di sicurezza attiva che frena automaticamente per evitare la collisione è disponibile sui modelli Fiat Panda e 500L.

Fiat 500L: immagini ufficiali

Altre foto »

Il tema della sicurezza è sicuramente uno dei punti cardini del variegato mondo delle automobili che col passare del tempo risultano più attente verso i propri passeggeri, grazie all'introduzione di sistemi tecnologici sempre più avanzati. Per dare maggiore risalto alle Case automobilistiche impegnate con successo nel migliorare la sicurezza offerta dai propri modelli, l'autorevole "Euro NCAP Advanced" premia, dal 2010, i migliori dispositivi messi a punto dai vari Costruttori. Quest'anno, il prestigioso riconoscimento "Euro NCAP Advanced 2013" è stato assegnato al nuovo sistema "City Brake Control", offerto come optional sui modelli Fiat Panda e 500L. L'innovativo sistema di [glossario:sicurezza attiva] firmato Fiat riconosce la presenza di altri veicoli o di ostacoli posizionati di fronte alla vettura e frena automaticamente nel caso in cui il guidatore non intervenga in tempo, per evitare così il possibile impatto o per ridurne le conseguenze.

>> Guarda le immagini ufficiali della Fiat 500L

Il "City Brake Control" è stato  sviluppato ed ottimizzato per la guida nel traffico urbano, risultando  sempre in funzione nell'arco di velocità compreso tra 5 e 30 km/h. Il dispositivo si attiva in modo totalmente automatico ad ogni accensione del propulsore, ma può essere disattivato e riattivato a secondo delle esigenze del guidatore. Entrando nel dettaglio, questo tecnologico sistema utilizza un sensore laser di tipo LIDAR (Light Detection And Ranging ), posizionato all'estremità superiore del parabrezza, capace di "dialogare" con il sistema ESC (Electronic Stability Control). A seconda di alcuni parametri - come ad esempio le condizioni del fondo stradale, la dinamica e traiettoria dei veicoli, lo scenario degli ostacoli e lo stato degli pneumatici - l'intervento del sistema può evitare completamente l'urto (CollisionAvoidance) o ridurne le conseguenze (CollisionMitigation).

Inoltre, il dispositivo risulta capace di adattarsi a varie situazioni di emergenza grazie a tre diverse funzioni: Automatic Emergency Braking (AEB), Prefill e iBrake Assist. Nonostante al guidatore venga lasciato il pieno controllo della propria automobile, con la prima funzione si attiva la frenata di emergenza quando l'impatto sembra ormai inevitabile, anticipando il guidatore che non è ancora riuscito a reagire. La funzione "Prefill" precarica il sistema frenante al fine di consentire una risposta più pronta, sia quando interviene l'Automatic Emergency Braking, sia in caso di frenata da parte del guidatore. L'ultimo settaggio, il Brake Assist, riconosce in anticipo le situazioni di emergenza e, quando l'impatto risulta imminente, il sistema diventa più sensibile potenziando l'azione frenante per consentire uno spazio di arresto più ridotto possibile.

Se vuoi aggiornamenti su FIAT inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Francesco Donnici | 26 giugno 2013

Altro su FIAT

Fiat Panda Natural Power, 80mila km percorsi con biogas fognario
Ecologiche

Fiat Panda Natural Power, 80mila km percorsi con biogas fognario

Una Fiat Panda Natural Power è pronta a effettuare un lungo test che prevede di coprire 80mila km alimentata con biometano prodotto da acque fognarie.

Fiat 500, la citycar celebra a Ginevra i suoi 60 anni
Ultimi arrivi

Fiat 500, la citycar celebra a Ginevra i suoi 60 anni

La Casa del Lingotto celebra i sessant’anni della fiat 500 con numerose iniziative e una serie speciale protagonista a Ginevra.

Marchionne: produzione Fiat Panda via da Pomigliano
Curiosità

Marchionne: produzione Fiat Panda via da Pomigliano

La Fiat Panda sarà assemblata in Polonia per destinare l’impianto di Pomigliano alla produzione di modelli più complessi.