F1: Hamilton si ritiene soddisfatto

Hamilton, al comando della classifica piloti, parla della sua stagione con entusiasmo e molta convinzione

E' felice Lewis Hamilton, il campione del mondo 2008 ha dimostrato con grinta e determinazione di essere il pilota più agguerrito del momento e di meritare la prima posizione nella classifica piloti.

Certo, il suo compagno di squadra con saggezza e calcoli ponderati lo insegue a sole 12 lunghezze, ma il pilota anglocaraibico è in un momento d'oro e riesce a capitalizzare al massimo il potenziale della sua McLaren.

A Silverstone, dopo le difficoltà incontrate nelle qualifiche, l'alfiere del team di Woking ha ottenuto un importante secondo posto che lo lascia ben sperare per il prosieguo del campionato.

"Siamo molto soddisfatti per il risultato - spiega Hamilton - in generale stiamo offrendo un rendimento molto costante con i mezzi che abbiamo, stiamo facendo un ottimo lavoro. Non siamo i più veloci, ma la monoposto è valida. Visto il pacchetto che abbiamo a disposizione, stiamo facendo anche più del previsto. Stiamo senz'altro andando oltre". Parole che valorizzano il lavoro del team e sottolineano quanto sia importante avere una squadra unita per arrivare al vertice.

Certo, le Red Bull soffrono la guerra intestina tra i due piloti del team austriaco che, gara dopo gara, stanno lasciando per strada punti preziosi in ottica mondiale. In questa situazione la velocità di Hamilton e la costanza di Button potrebbero essere decisive per le classifiche finali. sono ancora le monoposto più veloci.

Se vuoi aggiornamenti su F1: HAMILTON SI RITIENE SODDISFATTO inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Valerio Verdone | 14 luglio 2010

Vedi anche

DIRETTA F.1 GP di Melbourne, vince la Ferrari, vince Vettel

DIRETTA F.1 GP di Melbourne, vince la Ferrari, vince Vettel

Dominio rosso con Vettel sulle due Mercedes, Kimi quarto. Sarà un mondiale più equilibrato?

GP di Melbourne, QUALIFICHE: la Ferrari è in agguato!

GP di Melbourne, QUALIFICHE: la Ferrari è in agguato!

Qualifiche molto belle, la Rossa c’è, gap ridotto dalla Mercedes. Questa F.1 tutta fisicità piace, perché fa sudare i piloti e perché va tanto forte!

F1 2017: parte un mondiale tutto nuovo

F1 2017: parte un mondiale tutto nuovo

Domenica a Melbourne si inizia a fare sul serio con la prima gara del 2017