Francoforte 2009: la Honda fa marcia indietro

La Casa giapponese rinuncia all'appuntamento tedesco per concentrarsi su ibrido e ricerca

Questo autunno Honda non parteciperà alla 63° edizione del Salone di Francoforte. Il breve comunicato diramato dalla Casa giapponese fa capire che l'azienda preferisce concentrare le sue risorse altrove, perché la priorità ora è rinsaldare la situazione economica per alleviare la stretta della crisi del settore.

Dopo il ritiro della sua scuderia dalla Formula Uno e lo stop nella produzione di alcuni stabilimenti, la Casa nipponica si è decisa a dare un ulteriore giro di vite alle spese aziendali nel settore vendite e marketing, quindi nella promozione dei suoi modelli, facendo invece convergere maggiori risorse nei suoi compartimenti strategici, che possono costituire la chiave di volta per il rilancio del marchio.

Il piano di ripresa dell'azienda passa infatti dallo sviluppo della tecnologia Fuel Cell e, come abbiamo visto dalla recente fondazione della Blue Enegry, dall'incremento dei modelli ibridi, un settore che ha dato prova di essere in espansione.

Sia il mercato giapponese che quello americano hanno risposto in maniera entusiasta alla Insight, e questo successo potrebbe ripetersi l'anno prossimo con l'arrivo sul mercato della CR-Z Coupè Hybrid e della Jazz Ibrida, che così diventerebbe la entry level delle compatte a doppia propulsione giapponesi.

Se vuoi aggiornamenti su HONDA inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Nicola Albanese | 07 aprile 2009

Altro su Honda

Nuova Honda Civic 5 porte 2017 al Salone di Los Angeles
Anteprime

Nuova Honda Civic 5 porte 2017 al Salone di Los Angeles

Honda si prepara a lanciare la versione due volumi cinque porte della rinnovata Civic.

Honda: svelate le novità dedicate al SEMA di Las Vegas
Tuning

Honda: svelate le novità dedicate al SEMA di Las Vegas

Al Sema di Las Vegas protagoniste numerose versioni dell’Honda Civic e del pick-up Honda Ridgeline.

Honda: un milione di auto ecosostenibili entro il 2030
Ecologiche

Honda: un milione di auto ecosostenibili entro il 2030

La Casa dell’Ala punta ad una data più abbordabile per raggiungere l’obiettivo di un milione di vetture attente all’ambiente.