La Bmw i3 sarà un’elettrica ad autonomia estesa

La Bmw i3 sarà dotata di un motore a benzina usato come generatore, con lo scopo di far diventare il modello “extended range” e migliore l’autonomia.

La Bmw i3 sarà un'elettrica ad autonomia estesa

di Giuseppe Cutrone

22 gennaio 2013

La Bmw i3 sarà dotata di un motore a benzina usato come generatore, con lo scopo di far diventare il modello “extended range” e migliore l’autonomia.

La Bmw i3 vedrà l’aggiunta di un motore termico per ampliare l’autonomia complessiva. La notizia era circolata sulla stampa già da tempo, soprattutto a causa di alcune foto spia che ritraevano un prototipo della compatta elettrica mentre effettuava un pieno di carburante presso un distributore tradizionale.

Adesso, a distanza di qualche tempo dalle voci, è arrivata la conferma della casa tedesca per voce di Herbert Diess. Il dirigente Bmw ha parlato durante un’intervista a un giornale britannico spiegando che la Bmw i3 sarà caratterizzata dalla presenza di un motore bicilindrico di derivazione motociclistica.

>> Guarda tutte le immagini della Bmw i3 Concept

Il motore a benzina non verrebbe usato per trasferire coppia direttamente sulle ruote, ma sarebbe impiegato per fungere da generatore di corrente così da ricaricare le batterie e migliorare l’autonomia della vettura.

Bmw calcola che con questa soluzione la i3 potrebbe arrivare a percorrere fino a 400 chilometri, con un notevole incremento rispetto ai circa 160 chilometri stimati per il modello in versione esclusivamente elettrica, il quale sarà ugualmente disponibile a listino una volta che la i3 avrà fatto il suo debutto sul mercato.

A Monaco di Baviera si aspettano che Bmw i3 ad autonomia estesa contribuisca ad aumentare le vendite, tanto da ipotizzare che circa il 50% degli esemplari distribuiti al lancio possano essere dotati di doppio propulsore.

Una volta a regime, invece, le vendite dovrebbero assestarsi su una quota del 20%, mentre la stragrande maggioranza sarà costituita da modelli 100% elettrici.