Alla BMW i Fleet News Awards 2009

La filiale britannica di BMW fa incetta di premi per le migliori auto aziendali di Fleet News. Premiate Mini, Serie 1, Serie 5, Serie 7 ed X5

Alla BMW i Fleet News Awards 2009

di Francesco Giorgi

31 marzo 2009

La filiale britannica di BMW fa incetta di premi per le migliori auto aziendali di Fleet News. Premiate Mini, Serie 1, Serie 5, Serie 7 ed X5

.

Consumano meno delle concorrenti, i loro valori di emissione sono bassi. Per questo permettono alle aziende di ottenere notevoli bonus fiscali. Ecco i motivi che hanno permesso alle BMW di aggiudicarsi i Fleet News Awards 2009, concorso organizzato da Fleet News e destinato alle auto aziendali che dimostrano il migliore rapporto fra costi e benefici.

La giuria dei Fleet News Awards ha assegnato alla filiale inglese della Casa di Monaco di Baviera ben cinque riconoscimenti sugli 11 previsti dal concorso. La gamma delle Mini è stata premiata come “Best Residual Value Star” (vettura che garantisce il miglior valore residuo); le BMW Serie 1 e 5 sono state riconosciute rispettivamente come “miglior vettura di classe medio – piccola Premium” e “migliore vettura di classe Executive Premium”. La nuova BMW Serie 7 ha ottenuto il premio di “miglior vettura nel segmento delle auto di lusso” e la BMW X5 è risultata la “migliore fra i grandi SUV”.

Il giudizio globale di Fleet News, dunque, è tutto per le vetture del gruppo tedesco. La Mini ha sempre ottenuto i primi posti della classifica in virtù del suo elevato valore residuo. Detta in soldoni, secondo il conciso stile d’oltremanica, la piccola anglo – tedesca è “Uno dei posti più sicuri dove mettere il proprio denaro”.

Le altre BMW sono state tutte premiate per i loro costi di manutenzione, risultati competitivi rispetto alle pari classe, per le loro prestazioni globali e per l’immagine derivata che ne acquisisce il proprietario.

Apprezzati in modo particolare la scelta dei motori e le linee delle carrozzerie (oltre che, per le vetture alto di gamma, come la Serie 5 Business Edition, il target aziendale cui sono destinate).

Stephen Chater, responsabile della Divisione Auto Aziendali di BMW UK, indica soddisfatto la superiorità delle vetture del Gruppo rispetto alla concorrenza: “I Fleet News Awards sono un risultato molto importante, e confermano la leadership della BMW sul mercato. Nessun’altra auto è in grado di rivaleggiare con le nostre vetture in termini di prestazioni, consumi, emissioni e investimento”.

Ciò cui il dirigente BMW si riferisce, sono i bonus fiscali concessi ai veicoli aziendali che presentano dei vantaggiosi valori in fatto di consumi. Le leggi d’oltremanica, infatti, prescrivono che, a partire dal mese prossimo, le Compagnie che prenderanno in affitto veicoli con emissioni di CO2 superiori a 160 g/km, dovranno essere in grado di ammortizzarne fiscalmente il 10% annuo.

Al contrario, per i veicoli le cui emissioni siano al di sotto dei 160 g/km, l’ammortamento annuo sarà del 20 per cento. Inoltre, nel primo caso, le aziende potranno ottenere i rimborsi fiscali solo per l’85 per cento della risultante fra le spese di affitto e i profitti. Nel secondo caso, il valore rimborsato sarà del 100%.