Nuovo richiamo per l’Alfa Romeo Giulietta

Alfa Romeo ha avviato una compagna di richiamo per la Giulietta per un difetto alla sospensione posteriore: davvero pochi gli esemplari interessati

Nuovo richiamo per l'Alfa Romeo Giulietta

Tutto su: Alfa Romeo Giulietta

di Giuseppe Cutrone

26 ottobre 2010

Alfa Romeo ha avviato una compagna di richiamo per la Giulietta per un difetto alla sospensione posteriore: davvero pochi gli esemplari interessati

Dopo il problema che ha riguardato la modifica di un componente dell’acceleratore, ancora un richiamo vede protagonista la Alfa Romeo Giulietta. Stavolta il problema riguarda un potenziale difetto alla sospensione posteriore con possibili rischi per la sicurezza di marcia.

Più precisamente, il problema riguarda un attacco difettoso del braccio oscillante della sospensione che potrebbe uscire dalla sua sede provocando notevoli difficoltà alla stabilità della compatta con relativa perdita di controllo da parte del conducente.[!BANNER]

Il richiamo è comunque di minima entità per quanto riguarda il parco auto a cui è riservato e ha più che altro lo scopo di cautelare i clienti potenzialmente interessati. Il numero di esemplari coinvolti è infatti di 59 unità in tutto, di cui 16 vendute in Italia. Le vetture, alle quale verrà sostituito il braccio della sospensione con uno modificato, sono state costruite a Cassino fra luglio e agosto e hanno un numero di telaio compreso fra le sigle ZAR 94000007015114 e ZAR 94000007029602.