Autostrade: prezzo amico per carburanti

Autostrade ha lanciato la campagna “prezzo amico”, volta a ridurre di almeno 6 cent al litro il costo del rifornimento al self service

Autostrade: prezzo amico per carburanti

di Andrea Barbieri Carones

11 giugno 2010

Autostrade ha lanciato la campagna “prezzo amico”, volta a ridurre di almeno 6 cent al litro il costo del rifornimento al self service

Dopo le notizie sui nuovi pedaggi sui raccordi autostradali e sull’incremento di quelli esistenti, ecco finalmente una buona notizia: fare rifornimento in autostrada sarà più conveniente. La società che gestisce la rete, infatti, ha lanciato la campagna “prezzo amico“, in collaborazione con l’Unione Petrolifera e i gestori delle stazioni di servizio.

Tra le novità, c’è la riduzione di almeno 6 centesimi al litro del prezzo consigliato dalla stessa compagnia per i carburanti self-service, grazie alle risorse messe a disposizione dai soggetti ideatori della campagna che sarà attiva su 80 aree di servizio della rete nazionale, con la speranza di allargarla ad altre.

Autostrade sta poi installando pannelli-prezzi elettronici, alimentati ad energia solare, aggiornati direttamente e automaticamente dal gestore o dalla società petrolifera che rende visibile il prezzo praticato.[!BANNER]

“Con questa iniziativa – ha dichiarato l’amministratore delegato di Autostrade, Giovanni Castellucci – abbiamo voluto dare un ulteriore contributo per contrastare in modo concreto il generale aumento del prezzo dei carburanti. Mettendo a disposizione delle società petrolifere e dei gestori circa 5 milioni di euro, assicuriamo a tutti gli automobilisti che fanno rifornimento sulla nostra rete prezzi tra i più bassi in Italia”.