Spyker: le sportive olandesi tornano nel 2021

Nuovo Showroom nel Principato di Monaco e centri d’assistenza in Germania, ma si attendono i nuovi prodotti

Originali, uniche e alquanto affascinanti: le supercar olandesi del piccolo costruttore Spyker avevano i loro estimatori, infatti ne esistono ancora 265 in circolazione. La notizia è che il marchio è pronto a tornare sul mercato con nuovi prodotti entro il 2021. Non sappiamo se riprendendo modelli come la C8 Preliator, la D8 Peking-to-Paris, e la B6 Venator, oppure progettando vetture totalmente nuove: quello che è certo è che adesso i nuovi investitori hanno invertito la rotta sulle sorti delle sportive olandesi.

Showroom a Monaco, l’assistenza in Germania

Per avere una centralità nel mercato delle supercar quale piazza migliore del Principato di Monaco? Ecco allora che il marchio avrà uno showroom nel Paese monegasco, che è uno dei simboli del benessere economico. Ma ci sono novità anche in merito alla manutenzione delle auto prodotte negli anni passati. Queste ultime infatti saranno curate in Germania dove sorgeranno dei centri d’assistenza specifici.

I nuovi soci commerciali

Andiamo a scoprire chi sono coloro che renderanno possibile il ritorno in grande stile della Spyker: si tratta di Boris Rotenberg, proprietario della SMP Racing e della BR Engineering, e Michail Pessis, proprietario della Milan Morady SA e della R-Company GmbH. Queste due figure di spicco nel mondo racing a livello endurance ed in quello del marketing e del design automobilistico, hanno un accordo commerciale grazie al quale arriveranno nuovi fondi per ridare linfa al brand e portare sul mercato nuovi modelli in una nicchia difficile ma mai in crisi.

Spyker C8 Aileron LM85 Vedi tutte le immagini

I Video di Motori.it

Nissan Z Proto: il video teaser

Altri contenuti