Seat Leon Cupra: primo contatto

La più sportiva della gamma Leon mette sul piatto 280 CV di potenza massima.

SEAT Leon Cupra: primo contatto

Altre foto »

Dici Cupra e dici sportività. Un connubio che da anni sigla le hot hatch della casa spagnola. Perché la la Seat Leon Cupra rappresenta il massimo del piacere di guida in quel di Martorell. Pronta a sfidare la concorrenza, va preso pure atto che si possa considerare una rivale intestina della Golf GTI. Certo, la Leon Cupra ha dalla sua una cavalleria decisamente più prestante. Il passaggio al nuovo pianale MQB le ha donato quella maturità che mancava al modello precedente. Viaggia forte la spagnola, ma come le tedesche dell'era moderna ha lasciato per strada il "brivido" del divertimento puro. Detto ciò, rimane comunque un oggetto riservato a veri appassionati.

Seat Leon Cupra: estetica sportiva, ma dimessa

Rispetto all'edizione precedente, la Seat Leon Cupra di nuova generazione pare più consapevole e meno appariscente. Pochi dettagli a fare la differenza e un linguaggio stilistico che abbandona quello passato, molto più vicino al mondo del tuning. I Led definiscono la tecnologia dei gruppi ottici, sia anteriori sia posteriori. E il logo Cupra campeggia sul portellone del bagagliaio e sulla griglia frontale, specifica per questo modello. Così come le prese d'aria dedicate. I cerchi in lega sono da 19" e le pinze freno verniciate di rosso. Particolari che dovrebbero gratificare anche i palati più esigenti.

Gli interni: standard tedeschi, per la spagnola sportiva

Non muta rispetto al resto della famiglia Leon. La Cupra vanta si dettagli mirati, ma nel complesso il design è rimasto esattamente lo stesso. I fanatici della plastica potrebbero accusare un qualità dei materiali leggermente inferiore rispetto alle cugine. Ci sta. Altri brand, altri target di cliente, altre velleità. Ma al di la della scelta dei rivestimenti opzionati per la spagnola, la prerogativa generale del prodotto finito è decisamente sopra la media delle rivali più dirette. Trattandosi di una sportiva di razza, due sedili più profilati non avrebbero guastato, così come una corona del volante più spessa. All'ingresso, il battitacco in alluminio Cupra, certifica l'accesso alla dinamicità spagnola. Proprio come la pedaliera sportiva con inserti in alluminio. Il vano bagagli ha un volume variabile da 380 a 1.210 litri. Metti una vacanza all'insegna delle curve!

Seat Leon Cupra: questione di turbo

A sovralimentare i sogni di gloria degli appassionati di auto sportive tutto avanti, ci pensa un'unità di due litri turbo benzina. Un propulsore che possiamo definire noto all'interno del Gruppo, che passa sotto la denominazione 2.0 TSI. Per il mercato italiano è prevista solo la variante da 280 CV, la più potente. Un dato a cui bisogna sommare i 350 Nm di coppia motrice, disponibili a partire già da 1.750 giri/min. Tra le sue peculiarità, oltre all'immancabile iniezione diretta, il collettore di scarico integrato nella testata. I pistoni sono rivestiti di alluminio e il sistema star/stop è parte del corredo di serie. Può essere equipaggiato sia con un cambio manuale a sei marce, sia con il doppia frizione DSG. Le prestazioni sono praticamente equivalenti. Velocità massima di 250 km/h e passaggio da 0 a 100 km/ coperto in 5,8 secondi (5,7 con il DSG). I consumi non sono da utilitaria, ma le dichiarazioni dei tecnici SEAT sono ovviamente più che ottimiste: 6,6 l/100 km. Il dato sulle emissioni di CO2 si attesta invece a quota 154 g/km. La nuova Leon Cupra è altresì equipaggiata con un differenziale anteriore autobloccante, formato da una frizione multidisco.

Seat Leon Cupra: la prova su strada

Non è mai cosa facile gestire così tanta cavalleria sul solo asse anteriore. Ma, almeno sull'asciutto, mettere in crisi l'avantreno della Seat Leon Cupra pare sia più facile a dirsi che a farsi. Il passaggio alla modalità di guida più sportiva, si fa sentire soprattutto sullo sterzo, che diventa ovviamente più "duro". L'assetto di per se non è così rigido da essere considerato una tavola in marmo. È funzionale ad un impiego stradale, ma anche in pista sa rivelarsi efficacie. L'auto si muove precisa e la mano della recente "scuola" tedesca ha dato i suoi frutti. Sempre sui binari, con qualche sbavatura che emerge solo al limite, quando è il Sottosterzo a dare un segnale di avvertimento. In fase di rilascio, il comportamento della coda risulta essere sempre progressivo e alla portata di tutti.

Sia il doppia frizione DSG, sia il cambio manuale sono all'altezza della situazione. Anche se quest'ultimo non pare il più adatto per chi cerca la prestazione assoluta. Mentre il primo, anche in modalità manuale, decide in autonomia se sia il caso di scalare o salire di rapporto. Un atteggiamento poco gradito da parte di chi si trova al volante. A chiudere il cerchio sulla Seat Leon Cupra, il differenziale autobloccante, formato da un pacco frizioni e capace di trasferire il 100% della Coppia motrice ad una sola ruota. Avendolo testato su asfalto asciutto, possiamo dire che il suo funzionamento sia più che adatto ad un uso prettamente stradale, mentre in pista sarebbe forse meglio un dispositivo che "tiri" un po' più dentro.

Seat Leon Cupra: il prezzo

La Seat Leon Cupra rappresenta il top di gamma della famiglia Leon, quindi il prezzo si adegua al blasone della vettura. Si parte infatti da quota 32.550 euro per il modello manuale e 34.050 per quello con cambio DSG. Cifre importanti, che però comprendono una dotazione di serie sufficientemente ricca, in relazione al modus operandi del Gruppo Volkswagen. Tanto che il sistema di navigazione è di serie, così come tutti i cavi necessari per connettere iPod, smartphone e simili. E una volta tanto pure il ruotino di scorta non è un miraggio, ma parte della dotazione della vettura.

Se vuoi aggiornamenti su SEAT LEON inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Cesare Cappa | 31 maggio 2014

Altro su SEAT Leon

Nuova Seat Leon 2017: primo contatto
Ultimi arrivi

Nuova Seat Leon 2017: primo contatto

L’auto più venduta della casa spagnola cambia pelle e contenuti che vanno ad aumentare l'offerta tecnologica e la sicurezza.

Seat Leon MY 2017: pronta al debutto
Anteprime

Seat Leon MY 2017: pronta al debutto

In prevendita nelle prossime settimane e su strada dall'inizio 2017, la rinnovata Leon propone un ampio ricorso a tecnologie di nuova generazione.

Seat Leon ST FR by DF Automobile
Tuning

Seat Leon ST FR by DF Automobile

Il tuner tedesco DF Automobile regala maggiore potenza e presenza scenica alla già sportiveggiante station wagon spagnola.