Fiat Firefly, nuovi motori dal Brasile all’Europa

I nuovi motori Fiat saranno con blocco in alluminio, 3 o 4 cilindri, 1.0 e 1.3 di cilindrata e potenze rispettive di 77 e 109 cavalli.

Fiat Firefly, nuovi motori dal Brasile all’Europa

di Simonluca Pini

28 ottobre 2016

I nuovi motori Fiat saranno con blocco in alluminio, 3 o 4 cilindri, 1.0 e 1.3 di cilindrata e potenze rispettive di 77 e 109 cavalli.

Fiat è pronta a lanciare una nuova gamma di motorizzazione battezzata Firefly. Presentati in Brasile, dove saranno montati sulla nuova Uno a partire dal 2017, la nuova famiglia di propulsori modulari arriverà anche sul mercato europeo. Nell’attesa di scoprire la lista dei modelli spinti dalle nuove unità, sappiamo che si tratta di due versioni a 3 e 4 cilindri rispettivamente con una cilindrata di 1.0 e 1.3 litri.

Caratterizzati dall’elevata modularità, su entrambe le versioni la cilindrata unitaria è di 333 centimetri cubici, i motori Firefly sono in grado di funzionare anche a etanolo. Realizzati partendo da un blocco in alluminio, entrambe le unità montano due valvole per cilindro, recupero dell’energia in frenata e camere di combustione ad elevata efficienza.

Progettati per garantire una durata minima di 240.000 km, dichiarano una potenza di 77 cavalli e 107 Nm a 3.250 giri per il 1.0 3 cilindri e  di 109 cv e 139 Nm a 3.500 giri per il 1.3 quattro cilindri. Prodotti nello stabilimento di Betim, in grado di costruire fino a 400.000 motori l’anno, i nuovi motori Fiat FireFly oltre all’Europa arriveranno anche in Africa e Asia.