Michelin CrossClimate: pneumatico estivo da usare anche in inverno

Non teme la neve e le temperature estive ma non chiamatela "all season".

Michelin CrossClimate

Altre foto »

E' difficile mettersi nei panni degli automobilisti, sempre più vessati da tasse, costi stellari delle assicurazioni e, da qualche anno, alle prese con il doppio cambio degli pneumatici: una pratica sgradita a molti per via di una spesa che non sempre porta reali benefici. Intendiamoci, la sicurezza viene prima di tutto, ma ci sono territori sulla nostra penisola, o in altri paesi europei, dove la neve si vede di rado e l'inverno non è così rigido come si potrebbe pensare. Bene, in queste località sono in molti a mantenere le gomme estive per tutto l'anno (il 65% in Europa), ricorrendo all'escamotage delle catene da tenere nel bagagliaio come un oggetto sconosciuto o una zavorra supplementare da portarsi in giro. Ed è proprio per questa tipologia di utenti della strada che sono nate negli ultimi anni le gomme alla season, utili ma pur sempre inclini a sottostare a qualche compromesso prestazionale rispetto alle mescole estive o invernali, pneumatici che hanno scongiurato anche la pessima abitudine di molti automobilisti di tenere le invernali per anche in estate per evitare il doppio cambio.

Ora Michelin, grazie alla sua lungimiranza, ha valutato le ragioni che spingono gli automobilisti ad assumere determinati comportamenti, decisamente poco consigliabili, interrogandone ben 15.000 per anticiparne le loro esigenze, ed ha realizzato un prodotto che cambierà le regole del mercato, denominato CrossClimate. Si tratta del primo Pneumatico estivo certificato per l'utilizzo invernale, con tanto di  simbolo della montagna dai 3 picchi ed il fiocco di neve interno in bella mostra sulla spalla: il meglio dell'estate e dell'inverno in un'unica gomma. Realizzarlo non è stata un'impresa semplice, ci sono voluti più di 5 milioni di chilometri di test, operati alle temperature più estreme, ed una progettazione che ha portato ad un Pneumatico dal disegno unico che dal primo maggio sarà disponibile in 23 dimensioni per calzare cerchi dalle misure di 15-16-17 pollici con un indice della velocità che arriverà fino alla W. Nei prossimi 2 anni poi, arriveranno le varianti per furgoni e SUV e anche la misura da 18 pollici. Con un costo previsto, che sarà un giusto compromesso tra il prezzo delle gomme estive e quello delle invernali, il CrossClimate rappresenta una bella sfida ed una soluzione intrigante per molti automobilisti. Ma è chiaro che chi vuole sempre il massimo della prestazione sull'asciutto e in condizioni avverse non potrà prescindere dal doppio cambio, soprattutto su vetture particolari come le sportive più estreme, che necessitano sempre di un grip superiore alla media per gestire la loro straripante cavalleria. Per l'utente medio però, che guida una delle tante compatte, come la Golf o la Peugeot 308, tanto per fare un esempio, Michelin CrossClimate è un prodotto su cui puntare per viaggiare in sicurezza in ogni periodo dell'anno. Già, perché comunque può capitare che in alcuni giorni la pioggia sia particolarmente insistente, le temperature siano meno miti del solito e rischi di cadere persino la neve. Ecco, in questi frangenti, il nuovo Pneumatico Michelin offre tranquillità e consente di proseguire il viaggio nel massimo della sicurezza.

Analizzando la struttura della gomma in questione, si scopre che presenta una mescola del battistrada in grado di adattarsi alle variazioni di temperatura ed una mescola del substrato in silice sottile di nuova generazione che diminuisce la dispersione energetica (il calore della mescola) a tutto vantaggio dei consumi. Inoltre, il disegno del CrossClimate è formato da una scolpitura a V con un angolo chiuso al centro ed aperto sulla spalla e vanta delle lamelle che offrono il caratteristico "effetto artiglio" sulla neve ed ottimizzano la frenata sull'asciutto. Infatti, quest'ultime presentano una porzione più ampia solo sulla spalla, che arriva al di sotto del testimone d'usura, garantendo prestazioni adeguate anche quando la gomma si deteriora, perché nonostante il consumo del battistrada, le lamelle rimangono aperte e quindi in grado di assolvere le loro funzioni. Per quanto riguarda il labelling, le coperture Michelin CrossClimate vantano una A per il bagnato, dove offrono prestazioni molto simili agli estivi ed una C per quanto riguarda la resistenza al rotolamento, rispetto alle E delle alla season.

Dopo tanti discorsi, interessanti ed assolutamente imprescindibili per capire come nasce una nuova tipologia di pneumatico, siamo passati alla prova pratica, testando un treno della misura 205/55 R16 montato su una Peugeot 308 di nuova generazione. Nonostante le strade di Montagna a pochi chilometri da Ginevra fossero bagnate e, in qualche punto coperte dalla neve degli ultimi giorni, soprattutto a bordo strada, l'auto non ha avuto incertezze ne per quanto riguarda la frenata su fondo viscido, in discesa, ne in appoggio, dove le Michelin CrossClimate hanno assicurato un grip di tutto rispetto, comunicando, nel contempo, in maniera graduale, l'approssimarsi del limite d'aderenza.

Ovviamente, per comprendere al meglio le caratteristiche delle gomme in questione, in tutta sicurezza, abbiamo affrontato delle isole chiuse al traffico, al volante della Golf VII, sia con le Michelin CrossClimate che con  un Pneumatico alla season di riferimento. Bene, nella frenata su asciutto,  il vantaggio delle nuove coperture è stato notevole ed i 5 metri in meno, promessi per gli spazi d'arresto in queste condizioni, sembrano decisamente veritieri. Nell'affrontare una rotonda a velocità crescenti, il limite d'aderenza risulta decisamente più alto, e questo mette al riparo da sgradevoli sorprese nel traffico. Mentre, nella ripartenza in salita, su fondo innevato, le prestazioni sono speculari, con il CrossClimate che consente di riprendere la marcia con la stessa disinvoltura dell'all season. Insomma, una gomma interessante, decisamente innovativa, che va bene in ogni condizione, permette di risparmiare tempo e denaro, evitando il doppio cambio, ma non è un all season, perché vuole rappresentare qualcosa in più, come ha dimostrato nel corso della presentazione.

Se vuoi aggiornamenti su MICHELIN CROSSCLIMATE: PNEUMATICO ESTIVO DA USARE ANCHE IN INVERNO inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Valerio Verdone | 05 marzo 2015

Vedi anche

Pneumatici invernali o catene: dal 15 novembre l

Pneumatici invernali o catene: dal 15 novembre l'obbligo vale per tutti

Come riconoscere le gomme invernali, cosa dice il Codice della Strada, le multe. E l'elenco di strade e autostrade con normative territoriali.

Pneumatici: l’importanza dei controlli e della manutenzione

Pneumatici: l’importanza dei controlli e della manutenzione

In vista della stagione invernale è fondamentale montare il pneumatico giusto ed effettuare sempre un’accurata manutenzione.

Dunlop Winter Sport 5 SUV: pneumatico invernale per le Sport Utility

Dunlop Winter Sport 5 SUV

Il segmento Suv, in continua espansione, richiede nuove tecnologie pneumatico. Sulla scorta di Winter Sport 5, Dunlop presenta la gamma Sport Utility.