Frode sui carburanti: 31 indagati

Benzina e diesel a prezzi più bassi grazie all’evasione fiscale. L’inchiesta della Guardia di Finanza di Venezia

Frode sui carburanti: 31 indagati

di Giuseppe Catino

26 gennaio 2017

Benzina e diesel a prezzi più bassi grazie all’evasione fiscale. L’inchiesta della Guardia di Finanza di Venezia

La Guardia di Finanza del Nucleo tributario di Venezia sta cercando di vederci chiaro sull’operato di alcune pompe di benzina che avrebbero commercializzato il proprio carburante a prezzi scontati grazie alla mnacata corresponsione di alcune imposte.

La Gdf ha iscritto nel registro degli indagati 31 persone. Ad essere coinvolte ci sarebbero quattro organizzazioni criminali, per un giro d’affari di 360 milioni di euro e 400 milioni di litri di carburante immessi sul mercato, 18 milioni dei quali recuperati, senza il pagamento delle tasse necessarie.

Le pompe incriminate sono distribuite in diverse città, tra le quali Milano, Napoli, Roma, Como, Piacenza, Treviso. Attraverso questa operazione, l’erario potrebbe rientrare di 18 milioni di euro evasi.

Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...