Bmw M8 GTE: debutterà alla 24 Ore di Daytona

Conto alla rovescia per il “battesimo della pista” della nuova Bmw M8 GTE: appuntamento il prossimo weekend con la classica gara di apertura della stagione IMSA.

Bmw M8 GTE: debutterà alla 24 Ore di Daytona

Tutto su: BMW

di Francesco Giorgi

23 gennaio 2018

In perfetto orario sulla “tabella di marcia” comunicata la scorsa primavera – in occasione, cioè, dei test preliminari, svolti a maggio 2017 sul tormentatissimo tracciato del Nurburgring che riguardavano la versione M8 -, Bmw conferma in queste ore l’imminente debutto agonistico della nuova M8 GTE, la “derivata” in chiave racing di Bmw Serie 8 e della relativa versione high-performance M8.

Come anticipato nella fase di test primaverili, la attesa Bmw M8 GTE sarà schierata al via della 24 Ore di Daytona, appuntamento di apertura della stagione sportiva che tradizionalmente si svolge tra fine gennaio e l’inizio di febbraio.

A Daytona 2018, in programma sabato 27 e domenica 28 gennaio e già ricca di un parterre di piloti di primo piano (da Fernando Alonso ai “colleghi di F1” Lance Stroll e Kevin Magnussen, a Jan Magnussen, Lando Norris e Christian Fittipaldi, nonché Juan Pablo Montoya, Felipe Nasr e Sam Bird, fino a Nick Tambay, Earl Bamber, Gianmaria Bruni e al vincotore DTM 2017 René Nast), Bmw schiererà una M8 GTE, per i colori del Bmw Team RLL guidato da Bobby Rahal, con l’equipaggio statunitense formato da John Edwards e Connor De Phillippi, ai quali nella fase di test-preludio alla 24 Ore di Daytona si è aggiunto il tedesco Martin Tomczyk, che ha svolto una seduta di prove ad Homestead in vista di un primo affinamento dell’aerodinamica e dell’elettronica della vettura, che i tecnici Bmw Motorsport hanno sottoposto, dalla scorsa estate, ad un costante lavoro di upgrade che ha riguardato anche il telaio e il sistema di raffreddamento.

Oltre alla serie IMSA di oltreoceano, la nuova Bmw M8 GTE verrà impiegata negli appuntamenti del mondiale Endurance WEC (categoria LmGTE-Pro), compresa la 24 Ore di Le Mans, dalla quale il marchio bavarese manca dal 2011.

Tecnicamente, la nuova Bmw M8 GTE – frutto dell’expertise maturato nelle stagioni più recenti con la M4 impiegata nel DTM, nonché con Bmw Z4 e successivamente con M6 impiegate nella categoria GTLM, e che si è avvalsa di sofisticate tecnologie di stampa 3D per lo sviluppo della relativa aerodinamica – misura quasi 5 m di lunghezza (4,98 m) per 2,04 m di larghezza ed un peso di 1.220 kg in ordine di gara. Sotto al cofano, Bmw M8 GTE viene equipaggiata con una “vecchia conoscenza”: l’unità V8 da 4 litri, abbinata ad un cambio a sei rapporti e in grado di erogare – secondo quanto anticipato nei mesi scorsi – una potenza di oltre 500 CV.

Oltre a Sims e De Philippi, l’abitacolo della Bmw M8 GTE n. 25 in procinto di essere schierata a Daytona dal Bmw Team RLL ospiterà l’austriaco Philipp Eng; su un secondo esemplare (iscritto con il n. 24) ci saranno, nel prosieguo della stagione, John Edwards e Jesse Krohn, insieme a Nick Catsburg ed Augusto Farfus.

Daytona 2018, valevole quale gara di apertura della stagione IMSA WeatherTech Sports Car Championship 2018, scatterà alle 14,40 locali (20,40 in Italia) sul tracciato della Florida che dal 1966 ospita la 24 Ore. Lo schieramento di partenza prevede tre categorie: Prototipi – a loro volta suddivisi in Dpi ed LMP2 -, GTLM e GT Daytona.