F1, Red Bull: tensione tra Webber e Vettel

Il contatto tra Webber e Vettel in Turchia ha messo in luce una rivalità che il box non riesce a gestire

Poteva essere un'altra gara dominata dalle Red Bull il GP di Turchia, e invece la lotta fratricida tra Webber e Vettel ha aperto le porte del trionfo alla McLaren lasciando alla scuderia austriaca solamente il gradino più basso del podio. Un risultato alterato dalle tensioni interne, figlie di una situazione che gli uomini del box faticano a gestire.

Infatti, Vettel non accetta che il suo compagno di squadra riesca ad essere più veloce in qualifica e lo preceda sotto la bandiera a scacchi, mentre Webber, in scadenza di contratto, corre a limite delle sue possibilità per dimostrare di essere all'altezza dei migliori. Il risultato: una competizione interna che diventa sempre più serrata e rischia di degenerare in pista.

"Eravamo uno accanto all'altro - spiga Webber -  poi Sebastian si è spostato improvvisamente a destra e ci siamo toccati". "Avete visto le immagini tutti quanti - repilica Vettel - si è visto che è stato lui a fare una manovra sbagliata". Dichiarazioni contrastanti, che la dicono lunga sulla rivalità dei due piloti Red Bull e di come la lotta intestina sia più viva che mai.

Certo, non sarà facile trovare un rimedio, ma la situazione attuale necessita di una soluzione immediata come la scelta di una prima guida, per evitare di gettare al vento vittorie sicure e di perdere punti importanti nella classifica costruttori. Gli spettatori nel frattempo ringraziano e attendono altri sorpassi al cardiopalma.

Se vuoi aggiornamenti su F1, RED BULL: TENSIONE TRA WEBBER E VETTEL inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Valerio Verdone | 01 giugno 2010

Vedi anche

GP di Melbourne, QUALIFICHE: la Ferrari è in agguato!

GP di Melbourne, QUALIFICHE: la Ferrari è in agguato!

Qualifiche molto belle, la Rossa c’è, gap ridotto dalla Mercedes. Questa F.1 tutta fisicità piace, perché fa sudare i piloti e perché va tanto forte!

F1 2017: parte un mondiale tutto nuovo

F1 2017: parte un mondiale tutto nuovo

Domenica a Melbourne si inizia a fare sul serio con la prima gara del 2017

Rally: in Messico vince la Citroen

Rally: in Messico vince la Citroen

Kris Meeke è il re del Sud America ma Ogier diventa leader del mondiale con il secondo posto