Mercato auto: in Italia +9,2 ad ottobre 2014

Il comparto automotive italiano conquista un nuovo segno positivo, ma le associazioni di categoria continuano a rimanere scettiche sulla ripresa.

Jeep Renegade, immagini ufficiali

Altre foto »

I dati diffusi dal Ministero dei Trasporti relativi alle immatricolazioni di auto nuove per il mese di ottobre parlano di un incremento del 9,2% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno  che corrisponde a 121.736 auto nuove immatricolate nel suddetto periodo. I dati di ottobre  dovrebbero spingere verso l'ottimismo, ma secondo Federauto, il dato positivo registrato è soltanto frutto di una timida risposta dei privati, unita allo sforzo delle Case automobilistiche e delle concessionarie che hanno proposto sconti, nuove iniziative e investito in pubblicità per aumentare le vendite dei propri marchi, a cui si uniscono il noleggio e le "km 0".

"Come ho avuto occasione di ripetere più volte nel corso del 2014, questi incrementi non devono trarre in inganno. Infatti, nonostante questo sia il 6° mese consecutivo con un segno positivo, il 2014 chiuderà a circa 1.350.000 unità. Un numero molto distante dai 2 milioni di pezzi l'anno risultanti dalla media degli ultimi 5 anni. Un numero che, se confermato, ci riporterebbe agli anni '70" ha commentato Filippo Pavan Bernacchi, presidente di Federauto che ha aggiunto: "nonostante il segno più, è ancora presto per aprire bottiglie di champagne, soprattutto per i concessionari e per il 1 milione e 200.000 lavoratori che operano nella filiera". Secondo Francesco Ascani, vicepresidente di Federauto, "la vera ripresa è ancora lontana a causa del  "mancato miglioramento del quadro macroeconomico italiano e nell'assenza di una politica per il settore degli autoveicoli che impatta su lavoro, tasse, ambiente e sicurezza".

Tra le note positive però c'è quella delle vendite relative alle vetture "ad alimentazione alternativa", capaci di registrare un +37% rispetto allo scorso anno, con circa 22.500 immatricolazioni che equivalgono ad una quota di mercato pari al 18,4%. Entrando nel dettaglio copriamo che le vetture alimentate a  GPL sono aumentate del 34% rispetto ad ottobre del 2013, mentre quelle a metano e le ibride  sono schizzate verso l'alto registrando rispettivamente  un +45% e un +33%.

Anche il Gruppo FCA (Fiat-Chrysler) sta cavalcando questo periodo positivo, grazie ad un'ottima performance del marchio Jeep (+136,8%), spinta dal debutto della nuova Renegade, distribuita  in un solo mese in ben 2 mila unità. Seguono Lancia con un incremento del 18,85% e Alfa Romeo con un + 5,9%, inoltre Fiat 500 e Panda mantengono il vertice  sul mercato italiano il vertice del segmento "A" son una quota del 58,4%.

Se vuoi aggiornamenti su MERCATO AUTO: IN ITALIA +9,2 AD OTTOBRE 2014 inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Francesco Donnici | 04 novembre 2014

Vedi anche

Car of the Year 2017: ecco le auto finaliste

Car of the Year 2017: ecco le auto finaliste

La Giulia tra le 7 finaliste del prestigioso concorso.

Alfa Romeo: 1.800 nuove assunzioni entro il 2018

Alfa Romeo: 1.800 nuove assunzioni entro il 2018

Il Gruppo FCA ha annunciato 1.800 nuovi posti di lavoro nello stabilimento di Cassino per la produzione della Stelvio.

Be-Free: il noleggio per privati anche su Fiat 500X

Be-Free: il noleggio per privati anche su Fiat 500X

A un mese dal via (e 1.000 ordinazioni già ricevute) la formula Be-Free di noleggio a lungo termine all inclusive si alarga a Fiat 500X.