My Special Car: Magneti Marelli si dà al tuning

A My Special Car Show, l’azienda milanese ha presentato la divisione “eleborazioni 1919”, focalizzata sul tuning. Allo stand una MiTo e una 500

My Special Car: Magneti Marelli si dà al tuning

di Andrea Barbieri Carones

29 marzo 2010

A My Special Car Show, l’azienda milanese ha presentato la divisione “eleborazioni 1919”, focalizzata sul tuning. Allo stand una MiTo e una 500

Magneti Marelli ha individuato nel mondo della personalizzazione dell’automobile uno sbocco naturale della propria attività nata nel 1919 per fornire le prime auto di serie che circolavano sulle strade italiane post Guerra.

Per questo motivo ha inaugurato la nuova divisione “elaborazioni 1919“, che ha spinto la storica azienda milanese a partecipare al My Special Car Show di Rimini, presentando un’offerta dedicata di prodotti attualmente in fase di definizione e sviluppo comprendente impianti di illuminazione (proiettori xenon look e fanali posteriori), proposte per la modifica degli assetti, molle, cerchi, dischi-freno, sistemi di scarico, interni in fibra di carbonio, kit estetici per Fiat 500 e Alfa MiTo, presenti allo stand.

Per la prima di queste due, Magneti Marelli ha tenuto conto delle indicazioni di chi possiede la 500 Abarth e l’ha resa più “risparmiosa” in fatto di consumi, senza limitare la potenza dei suoi 162 CV, montando un impianto Gpl abbinato a uno scarico omologato fatto in casa Marelli, permettendo di risparmiare il 50% sul carburante.[!BANNER]

Il gioiello del Biscione, invece, era in fiera in una versione con cerchi da 17″ e doppio scarico omologato con tubi da 10,4 cm. La scelta di orientare la propria attività anche nell’ambito dell’arricchimento delle vetture nasce quindi per incontrare e soddisfare gli automobilisti e gli appassionati della personalizzazione con un’offerta di una vasta gamma di prodotti e per fornire alle officine nuovi stimoli, spunti tecnologici e aree di attività e nell’aprire nuove possibilità di business per i ricambisti.