Fiat a Ginevra: largo ai piccoli e al Twin-Air

Uno stand studiato anche per i più piccoli, quello Fiat, che accoglie gli ultimi modelli come la Doblò e il nuovissimo motore Twin-Air

Fiat a Ginevra: largo ai piccoli e al Twin-Air

di Andrea Tomelleri

04 marzo 2010

Uno stand studiato anche per i più piccoli, quello Fiat, che accoglie gli ultimi modelli come la Doblò e il nuovissimo motore Twin-Air

Al Salone di Ginevra 2010 Fiat si presenta per la prima volta nella rassegna svizzera dopo l’alleanza con Chrysler e sfoggia una rinnovata immagine, ancor più “young” di quella che già l’aveva caratterizzata negli ultimi anni.

Lo stand del costruttore torinese, nella Hall 1 del palaexpo di Ginevra, presenta uno stile che sembra disegnato da bambini, con un uso dei colori tipico dei piccoli (e futuri clienti, si potrebbe azzardare). Al centro si trova un gioco interattivo: i visitatori possono lanciare un colore contro un’auto nello schermo e questa magicamente cambia tono. Nella lounge area, che è completamente bianca, le pareti sono tappezzate con disegni di bambini.

La scelta stilistica anticonformista esprime il modo con cui Fiat si vuole presentare: un brand fresco, spensierato, come i bambini che scoprono il mondo ogni giorno. Ma anche un brand verde, dato che il Lingotto va a Ginevra forte della sua posizione leader tra i costruttori per le emissioni medie di CO2.[!BANNER]

Pezzo forte dello stand è il nuovo motore Twin-Air, l’innovativo propulsore sviluppato da Fiat Powertrain per i modelli più piccoli, che si può definire “strategico”: è questa infatti la tecnologia che ha convinto il presidente degli Stati Uniti Barack Obama a concedere il prestito a Chrysler lo scorso anno. Tra le altre novità che si possono ammirare in casa Fiat ci sono la Panda che celebra i suoi trent’anni di carriera, e il nuovo Doblò.

No votes yet.
Please wait...