Peugeot va veloce come il vento

La Casa del Leone è stata protagonista nel film “da corsa” insieme all’attore Stefano Accorsi

Peugeot va veloce come il vento

di Francesco Parente

06 aprile 2016

La Casa del Leone è stata protagonista nel film “da corsa” insieme all’attore Stefano Accorsi

Si è svolta ieri sera a Roma la prima del film “Veloce come il vento”, che ha visto tra i protagonisti la Peugeot e Stefano Accorsi. Si tratta di un binomio che ha prodotto svariate collaborazioni negli ultimi anni, anche se per lo più si associa la voce dell’attore italiano alle pubblicità delle automobili francesi. Il film uscirà nelle sale cinematografiche domani, 7 aprile, e mette insieme la passione per il mondo dell’automobile (in modo particolare per il motorsport) e una storia familiare complessa e a tratti drammatica.

Al fianco di Stefano Accorsi ha recitato Matilda De Angelis (nel film Giulia De Martino): unica donna in una famiglia che da generazioni lotta nel mondo delle corse automobilistiche. Anche lei è un pilota, ha diciassette anni e partecipa al Campionato GT, sotto la super visione del padre Mario. Improvvisamente però Giulia si trova a dover affrontare da sola la pista e la vita e a renderle il tutto più difficile ci si mette il fratello Accorsi (nel film Loris), ex campione dei motori che ha detto addio a un futuro brillante come pilota di rally, a causa del suo brutto carattere che lo porta verso la dipendenza alla droga. Si tratta di un film ispirato alla vita del pilota di rally Carlo Capone.

Nella pellicola diretta da Matteo Rovere, Accorsi si mette al volante della storica 205 Turbo 16 da 400 Cv di potenza massima, fatta arrivare per l’occasione dal Musée de l’Aventure Peugeot di Sochaux, mentre tutti i giorni Loris guida una Peugeot 205 GTI 1.9 da 130 Cv. Un aneddoto che farà piacere agli amanti del motorsport: l’attore italiano per acquisire le capacità di controllo di una vettura potente come la 205 Turbo 16 ha preso lezioni di guida da un pilota d’eccezione, ovvero il nove volte campione italiano di rally Paolo Andreucci, che ha seguito le riprese del film da istruttore e stuntman.

No votes yet.
Please wait...