Volkswagen Golf Parade: 40 anni di successi

All'evento "Golf Parade" per celebrare i 40 anni della VW Golf provando l'intera gamma, tra cui la ibrida, la e-Golf elettrica e la Golf R.

Volkswagen Golf Parade: 40 anni di successi

Altre foto »

Se tutto è nell'inizio, per la Volkswagen Golf il successo era già scritto il 29 marzo 1974, quando il primo esemplare uscì dalla fabbrica di Wolfsburg. Da allora sono state vendute più di 30 milioni di Golf, declinate in sette generazioni. Sette modi di interpretare nel corso di 40 anni i valori di un'auto diventata quasi un marchio a sé: sicurezza, affidabilità, qualità costruttiva, elevato valore residuo, abitabilità e piacere di guida.

Volkswagen ha festeggiato i 40 anni della Golf alla fiera Auto e Moto d'Epoca di Padova con una esposizione di esemplari Volkswagen Classic, uno per ogni serie, che abbiamo potuto ammirare anche all'evento celebrativo Golf Parade a Verona. Un'occasione per conoscere questa splendida quarantenne e per provare tutte le versioni attualmente in gamma, che comprendono tutti i tipi di trazione: le nuovissime Golf ibrida Plug-in (GTE) ed elettrica (e-Golf), la TGI a metano, la monovolume Sportsvan, la Variant, fino alle più sportive GTD, GTI e Golf R.

Volkswagen Golf: un po' di storia

Sviluppare un'erede per il Maggiolino non deve essere stato un compito facile. Quando all'inizio degli anni '70 gli uomini Volkswagen hanno deciso di sostituire un'icona, sono stati costretti a progettarne un'altra. Così nasce la Golf prima serie, disegnata da Giorgetto Giugiaro e dotata di motore trasversale e trazione anteriore (a differenza del Maggiolino). Nel 1983 debutta la seconda serie, che vede l'introduzione di contenuti d'avanguardia per l'epoca come il catalizzatore, l'ABS, il Servosterzo e la trazione integrale. La terza serie arriva nel 1991 con tante innovazioni per la sicurezza (cinture a tre punti anteriori di serie, Airbag frontali), il debutto della tecnologia diesel a iniezione diretta TDI e la versione wagon denominata Variant.

La quarta generazione del 1997 continua l'evoluzione tecnologica con l'ESP, la trazione integrale 4Motion, l'iniezione diretta di benzina TSI e il Cambio a doppia frizione DSG. La Golf V e la Golf VI, unite dalla stessa piattaforma, debuttano rispettivamente nel 2003 e nel 2008. Il 2012 vede l'introduzione della Golf di settima generazione, che viene subito eletta "auto dell'anno", e la cui gamma è stata completata nel 2014 con tre varianti di carrozzeria (berlina, Variant e Sportsvan) e ben cinque alimentazioni (benzina, diesel, metano, Ibrido e elettrico). Risulta così il primo modello a livello mondiale ad essere offerto con tutti i tipi di trazione.

Special Edition 40th Pack: 40 anni in edizione limitata

Per festeggiare i 40 anni di presenza sul mercato, Volkswagen rende disponibile sulla Golf lo Special Edition 40th Pack, un pacchetto esclusivo in edizione limitata a 1000 pezzi. Ordinabile solo sull'allestimento Highline, questo pacchetto comprende accessori come i fari bi-xeno adattivi con lavafari, le luci diurne a led e fendinebbia, i gruppi ottici posteriori e l'illuminazione targa a led, i cerchi in lega "Salvador" da 17 pollici (con la possibilità di scegliere la misura da 18 pollici). Esteticamente la Volkswagen Golf Special Edition 40th Pack è riconoscibile dallo speciale badge dedicato "40th" sui parafanghi anteriori.

Rientra tra i progetti di celebrazione dei 40 anni anche lo speciale concorso online - pensato per i proprietari di Golf ma aperto a tutti - che dà la possibilità di rendere la propria Golf protagonista della campagna pubblicitaria. Per partecipare basta scattare una foto alla vettura, caricarla sul sito dedicato 40golflove.volkswagen.it, e scrivere un messaggio. Il vincitore avrà la possibilità di provare per un intero mese la sportivissima Golf R.

Golf GTE ed e-Golf: ibrida o elettrica?

La gamma Golf è stata completata dalla recente introduzione delle due versioni ibrida ed elettrica, che rappresentano il futuro della mobilità rispettivamente a breve e lungo termine. La Volkswagen Golf GTE è una ibrida Plug-in che unisce l'ecocompatibilità alla sportività, con un comportamento paragonabile a quello della GTI. Il motore elettrico da 102 CV è abbinato al motore turbo 2.0 litri TSI a iniezione diretta da 150 CV, per una potenza erogata reale pari a 204 CV e 350 Nm di coppia. Il funzionamento combinato di entrambe le unità consente un'accelerazione da 0 a 100 km/h in 7,6 secondi e una velocità massima di 222 km/h. Nella nostra prova abbiamo potuto verificare l'accelerazione ma soprattutto la ripresa decisa che la Golf ibrida è in grado di erogare. La Volkswagen Golf GTE può percorrere fino a 50 km in modalità esclusivamente elettrica ed ha un'autonomia complessiva di 940 km con consumi dichiarati nel ciclo combinato di appena 1,5 litri/100 km ed emissioni di CO2 di soli 35 g/km. Disponibile in Italia da gennaio 2015, la Volkswagen Golf GTE è commercializzata in allestimento unico a 5 porte con Cambio automatico DSG al prezzo indicativo di 37.000 euro.

La Volkswagen e-Golf porta la trazione elettrica nella produzione in grande serie con contenuti tecnologici d'avanguardia. La e-Golf ha un'autonomia di 190 km, che la rendono ideale per gli spostamenti urbani ed extraurbani giornalieri, come ad esempio quelli dei pendolari, con un costo medio di appena 3,3 euro per 100 km. Il cuore tecnologico della vettura è il motore elettrico sincrono da 85 kW (115 CV), che raggiunge i 12.000 giri/min, coadiuvato dal pacco batterie agli ioni di litio perfettamente integrato nel pianale della vettura grazie alla versatilità della piattaforma MQB. Pur non essendo pensata per le prestazioni, con una coppia massima di 270 Nm immediatamente disponibile la e-Golf accelera da 0 a 100 km/h in 10,5 secondi e raggiunge la velocità massima di 140 km/h. E' possibile selezionare tre profili di guida, Normal, Eco ed Eco+, e quattro livelli di recupero dell'energia (D1, D2, D3 e B). Completano il pacchetto tecnologico della vettura gli scenografici fari con tecnologia full led e l'avanzato sistema di infotainment Discover Pro di serie con in più la possibilità di controllare da remoto la ricarica e la climatizzazione. Su strada la VW e-Golf colpisce per la silenziosità e per la reattività della risposta, paragonabile a quella di un benzina ben più potente. Già ordinabile in Italia, la Golf elettrica ha un prezzo che parte da 37.000 euro.

Al volante della Golf R: 300 cavalli e tanta cattiveria

La Golf più potente di sempre non delude le aspettative. Veloce, potente, brutale, la Volkswagen Golf R è una sportiva compatta con 300 cavalli sotto il cofano e trazione integrale permanente. Quanto basta per renderla pericolosamente affascinante, ma anche terribilmente concreta. Perché la potenza di quest'auto emerge con facilità non appena si schiaccia sull'acceleratore e gratifica il guidatore con una cattiveria sconosciuta alla pur performante GTI.

All'esterno sono i dettagli a svelare il potenziale della vettura: mascherina specifica con logo R, prese d'aria maggiorate, calotte degli specchi cromate, Minigonne e soprattutto Estrattore posteriore con ben quattro terminali di scarico cromati. Completano la caratterizzazione estetica i possenti cerchi in lega da 19 pollici con disegno "Pretoria", disponibili solo per questa versione, e le pinze dei freni brunite con logo R. Nell'abitacolo il carattere racing della vettura è evidenziato dalla pedaliera e dai listelli battitacco in acciaio inox, dal volante sportivo con logo R, dal padiglione nero e dagli inserti "Carbon Touch". Appagante la strumentazione, con fondo nero e indicatori di colore blu specifici per la versione R. Molto efficaci i sedili sportivi che contengono bene il corpo in curva anche a velocità elevata.

La meccanica della Golf R rappresenta il meglio della tecnica motoristica Volkswagen applicata alle hatchback compatte. Il motore è un 2 litri turbo, lo stesso dell'Audi S3, che eroga 300 CV (221 kW) e 350 Nm di coppia massima con un sound da vera sportiva. La potenza viene gestita egregiamente dal cambio DSG a doppia frizione ed è scaricata a terra dalla trazione integrale 4Motion con frizione Haldex di quinta generazione. Il risultato è uno scatto da 0 a 100 km/h che per la prima volta per una Golf scende sotto i 5 secondi (4,9 s), come abbiamo potuto verificare nella nostra prova utilizzando la funzione launch control. Sempre stabile anche a velocità sostenuta, la Golf R segue docilmente la traiettoria impostata e asseconda anche i guidatori più smaliziati. Il prezzo per mettersi in garage questa supercar vestita da Golf? Si parte da 41.750 euro, che diventano 43.650 euro per la versione automatica.

Se vuoi aggiornamenti su VOLKSWAGEN GOLF inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Andrea Tomelleri | 13 novembre 2014

Altro su Volkswagen Golf

Salone di Los Angeles: nuova Volkswagen e-Golf
Anteprime

Salone di Los Angeles: nuova Volkswagen e-Golf

Anche la versione elettrica di Golf si rinnova: 300 km di autonomia,tempi di ricarica ridotti e una nuova dotazione di bordo. Sarà in Europa nel 2017.

Volkswagen Golf 2017: le immagini del restyling
Anteprime

Volkswagen Golf 2017: le immagini del restyling

La Volskwagen Golf si concede un sapiente restyling che affina l’estetica della vettura e la riempie di sofisticate tecnologie multimediali.

Volkswagen Golf 2017: aspettando il restyling
Anteprime

Volkswagen Golf 2017: aspettando il restyling

Secondo i rumors ci saranno meno versioni e nuovi motorizzazioni.