Via libera alla prima auto ibrida russa

Semaforo verde da Putin per la costruzione di un'auto ibrida da 7.500 euro prodotta a Togliattigrad per iniziativa del magnate Mikhail Prokhorov

Semaforo verde dal governo russo di Vladimir Putin al progetto volto alla nascita della prima auto ibrida. L'ex membro del Kgb ha infatti formalizzato il sostegno al progetto del magnate Mikhail Prokhorov per la realizzazione di automobili in grado di marciare sia con un tradizionale motore a benzina sia con un propulsore elettrico. Il veicolo sarà assemblato in una fabbrica pilota ad hoc, in grado di produrre 10.000 unità all'anno.

Come mai si è scelta la città intitolata a uno degli ex bracci destri di Stalin? "Per la presenza di personale qualificato e di strutture idonee alla produzione" ha detto il miliardario russo, che ha riferito anche che il prezzo base della nuova ibrida (di cui non si conoscono ancora le caratteristiche) sarà di circa 10.000 dollari, pari a 7.500 euro. Una cifra quindi molto inferiore rispetto ai prezzi di mercato delle possibili concorrenti di altre marche.

Togliattigrad è anche la sede dello stabilimento della AvtoVAZ, la principale casa automobilistica russa che produce le auto con marchio Lada (di cui il gruppo Renault-Nissan detiene il 25 %), e che lo scorso anno ha visto un crollo della domanda che l'ha portata sull'orlo della bancarotta.

Se vuoi aggiornamenti su VIA LIBERA ALLA PRIMA AUTO IBRIDA RUSSA inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Andrea Barbieri Carones | 04 marzo 2010

Vedi anche

Pininfarina H600: debutterà entro il 2020

Pininfarina H600

La collaborazione tra Pininfarina e il Gruppo asiatico prevede lo sviluppo in serie della "alto di gamma" H600 e di nuovi modelli, tutti elettrici.

Norvegia: il boom delle auto elettriche

Norvegia: il boom delle auto elettriche

Concreti incentivi e una favorevole distribuzione dei centri abitati: così la Norvegia è in testa in Europa per vendite di auto elettriche ed ibride.

Fiat Panda Natural Power, 80mila km percorsi con biogas fognario

Fiat Panda Natural Power, 80mila km percorsi con biogas fognario

Una Fiat Panda Natural Power è pronta a effettuare un lungo test che prevede di coprire 80mila km alimentata con biometano prodotto da acque fognarie.