Enjoy, debutta il car sharing di Eni

Anche Eni lancia un innovativo servizio di car sharing nel capoluogo lombardo, battezzato Enjoy.

Enjoy, debutta il car sharing di Eni

Tutto su: FIAT 500

di Francesco Donnici

17 dicembre 2013

Anche Eni lancia un innovativo servizio di car sharing nel capoluogo lombardo, battezzato Enjoy.

Milano si conferma la città della “condivisione dell’automobile”, con il debutto nel capoluogo lombardo  del nuovo servizio di car sharing battezzato Enjoy,  lanciato da Eni in collaborazione con Fiat e Trenitalia. Il debutto del nuovo servizio avverrà tra le giornate di mercoledì e giovedì, quando verrà messa a disposizione una flotta di circa 650 vetture, suddivise tra circa 600 Fiat 500 benzina e altre 50  Fiat 500L alimentate con motore diesel Multijet. Rispetto al car sharing di Car2go – che comprende una flotta di smart fortwo – Enjoy costerà 4 centesimi di euro in meno al minuto, ovvero 25 centesimi contro 29, che scendono fino a quota 10 centesimi nel caso si parcheggia senza interrompere il noleggio; la tariffa risulta inclusiva di assicurazione, manutenzione e carburante.

L’iscrizione risulta completamente gratuita, la vettura si può prenotare al massimo 30 minuti prima e potrà essere utilizzata anche nell’Area C senza alcuna maggiorazione di prezzo, mentre per quanto riguarda le modalità di parcheggio, le auto possono esser lasciate praticamente ovunque all’interno di un’area urbana stabilita che include anche San Donato, sede della compagnia Eni. Le auto potranno quindi esser posteggiate nei parcheggi pubblici e in quelli dedicati ai residenti senza alcun costo, inoltre avranno anche alcuni posti riservati in alcune aree di distribuzione Eni-Agip.

La prenotazione potranno essere effettuate un’apposita applicazione per smartphone e tablet, disponibile per iOS di Apple e  Android, o in alternativa collegandosi al sito ufficiale enjoy.eni.com o ancora telefonando al Servizio Clienti. Se si trova una vettura del servizio parcheggiata per strada si potrà accedere alla vettura senza prenotazione e utilizzarla fino a quando non si parcheggerà nuovamente la vettura.

L’Amministratore Delegato di Eni, Paolo Scaroni, ha commentato con entusiasmo l’avvio del nuovo servizio affermando: “E’ un’evoluzione del nostro business e stiamo già pensando al lancio del servizio in altre grandi città italiane come Torino e Roma, ma anche all’estero dove esporteremo questa idea innovativa.” Con questo nuovo tipo di car sharing, Eni conta di iniziare a produrre utili a partire dal 2016, mentre per Alfredo Altavilla, responsabile dell’area Emea di Fiat, questo tipo di servizio potrebbe creare nuovi sbocchi al tormentato mercato automobilistico italiano, da troppo tempo ostaggio della profonda crisi che ha colpito duramente il settore automotive del nostro paese e quello  europeo. Il manager Fiat intravede infatti nuove possibili operazioni commerciali che prevedono promozioni e sconti per l’acquisto di un’auto nuova a chi usufruirà del servizio Enjoy.