Bmw Active Tourer Outdoor: ibrida per il tempo libero

Bmw svela le forme, le caratteristiche principali e i dati tecnici della Active Tourer Outdoor, concept ibrida plug-in per il tempo libero.

Bmw Active Tourer Outdoor: ibrida per il tempo libero

di Francesco Giorgi

11 luglio 2013

Bmw svela le forme, le caratteristiche principali e i dati tecnici della Active Tourer Outdoor, concept ibrida plug-in per il tempo libero.

Esposta in anteprima assoluta al Salone di Parigi dello scorso autunno come espressione “su strada” della tecnologia Bmw in chiave eco friendly applicata a inedite soluzioni powertrain (oltre alla propulsione ibrida, la trazione anteriore: deciso elemento “di rottura” dalla classica trazione posteriore finora applicata a tutti i suoi modelli), la Bmw Active Tourer si veste ora di una nuova immagine, ancora più dinamica e fedele allo spirito loisirs impostato dai tecnici di Monaco di Baviera.

Si tratta della Bmw Active Tourer Outdoor, svelata nelle scorse ore attraverso una esclusiva gallery e l’indicazione dei dati tecnici e delle caratteristiche peculiari della vettura, che abbina l’impostazione tecnologica della Active Tourer di Parigi 2012 all’obiettivo di costruirne un primo chiaro esempio di veicolo da vivere all’aria aperta. Non a caso, la Active Tourer Outdoor viene presentata in questi giorni alla kermesse tedesca di settore OutDoor Friedrichshafen.

>> Guarda le immagini ufficiali della Bmw Active Tourer Outdoor

Il design del corpo vettura della Active Tourer Outdoor – verniciato in una inedita tinta Gold Race Orange – è, sostanzialmente, molto simile alle linee della Active Tourer, improntato a impieghi a breve – medio raggio: carrozzeria a due volumi, dal deciso profilo laterale “a cuneo” accentuato da alcune profonde modanature che ne accompagnano le fiancate (misura 4,35 m di lunghezza, 1,83 m di larghezza e 1,56 m di altezza, per un “passo” di 2670 mm).

Per l’equipaggiamento dell’interno vettura, la Bmw Active Tourer Outdoor presenta un originale sistema di trasporto per due biciclette incorporato nella parte posteriore dell’abitacolo: una serie di sostegni che, all’occorrenza, possono essere ripiegati nei pannelli laterali interni o in un apposito vano situato al di sotto del vano di carico.

La propulsione della Active Tourer Outdoor riprende la soluzione progettata per la Active Tourer Concept; è, dunque, ibrida plug-in, che sviluppa una potenza complessiva di 190 CV grazie all’azione congiunta di un motore termico e di un’unità elettrica. Il primo è un nuovo 1.5 benzina, a 3 cilindri che conferma l’impostazione tecnologia Bmw EfficientDynamics (in pratica, un TwinPower Turbo… “tagliato a metà”, al quale – per contrastare le vibrazioni tipiche dei 3 cilindri – sono stati aggiunti un albero di equilibratura e un ammortizzatore delle vibrazioni torsionali che funziona con il principio del pendolo a forza centrifuga). Il motore elettrico, asincrono, agisce sulle ruote posteriori ed è alimentato da batterie agli ioni di litio. La ricarica può avvenire in tre modalità: dal sistema di recupero dell’energia cinetica, o da un generatore abbinato all’alternatore; oppure attraverso una comune “presa” di corrente domestica da 220V (tecnologia Bmw eDrive per la futura gamma ibrida Bmw).