Mercedes-Benz Atego adesso con sistema Start/Stop

Consumi ridotti in media del 3% per il veicolo commerciale di Stoccarda grazie al sistema Start/Stop

Mercedes-Benz Atego adesso con sistema Start/Stop

Tutto su: Mercedes-Benz

di Lorenzo Stracquadanio

13 maggio 2009

Consumi ridotti in media del 3% per il veicolo commerciale di Stoccarda grazie al sistema Start/Stop

.

Economia d’utilizzo e affidabilità. Il Mercedes-Benz Atego, veicolo commerciale concepito per la distribuzione a medio raggio che ha debuttato nel 1998 viene adesso offerto con il sistema Start/Stop di serie sull’intera gamma Atego.

La tecnologia targata Mercedes consente di spegnere il motore quando il mezzo rimane fermo per almeno 3 secondi con il cambio in posizione di folle e senza che il conducente prema il pedale della frizione. Non appena l’autista preme il pedale il motore si riaccende automaticamente per riprendere la marcia. E’ attivabile a discrezione del conducente e la stessa Mercedes l’ha già adottata sul veicolo commerciale Sprinter.

Secondo le stime di Stoccarda, attraverso il sistema Start/Stop si ottiene una riduzione media del 3% sui consumi di carburante (nonché delle emissioni inquinanti), percentuale che aumenta se si impiega la tecnologia esclusivamente nel traffico urbano.

La tecnologia si pone quindi come uno strumento importante per quelle aziende che basano il loro business sul ramo dei trasporti e per le quali la voce carburante è, spesso, fra la più pesanti.

In grado di soddisfare le norme antinquinamento Euro 5, l’Atego offre un’ampia gamma di motorizzazioni: tre motori BlueTec a quattro e sei cilindri con cilindrata da 4.2 a 6.3 litri in ben sette step di potenza: da 156 cavalli (115 kW) a 286 cavalli (210 kW). La trasmissione è di tipo manuale a sei o nove marce (disponibile a richiesta anche il cambio automatizzato Telligent). L’offerta infine comprende veicoli da 6,5 a 15 tonnellate, con possibilità di aumentare il peso totale a terra fino a 16 t