Quebec virtuoso: solo 600 vittime di incidenti stradali nel 2008

La provincia canadese fra le più virtuose del Nord America: solo 557 morti sulle strade nel 2008, una cifra paragonabile ai livelli del 1948

Quebec virtuoso: solo 600 vittime di incidenti stradali nel 2008

di Redazione

21 aprile 2009

La provincia canadese fra le più virtuose del Nord America: solo 557 morti sulle strade nel 2008, una cifra paragonabile ai livelli del 1948

.

Le strade più sicure d’America si trovano in Quebec, la provincia canadese seconda per popolosità solo all’Ontario. Lì nel 2008 si è registrato un numero di vittime sulle strade in netto calo rispetto al 2007, anno in cui era già stato registrato un record positivo. E’ stato il ministro dei trasporti, Julie Boulet, ad illustrare i brillanti risultati.

Nel 2008, il numero di decessi registrati nel Quebec è stato di 557, con una riduzione del 16% rispetto alle 608 vittime del 2007 (721 del 2006). Negli ultimi anni i numeri delle vittime sono diventati paragonabili a quelli registrati nel 1948, quando sulle strade della cittadina francofona circolavano appena 355 mila veicoli a motore, contro gli oltre 5 milioni di mezzi attualmente presenti. Positivo anche il bilancio dei feriti gravi, in riduzione del 34% sulla media quinquennale e del 17% rispetto al 2007.

I risultati sono frutto della nuova regolamentazione, che ha introdotto il divieto di uso dei cellulari e l’obbligo di pneumatici invernali. Ma l’amministrazione locale non è ancora soddisfatta: “Entro il 2012 taglieremo la mortalità di un ulteriore 30%, con nuove postazioni radar che dissuaderanno i conducenti troppo avidi di velocità”, ha precisato il ministro Boulet.

L’obiettivo è portare il tasso di mortalità ai livelli dei Paesi Bassi, che attualmente vantano 4,3 decessi ogni 100 mila abitanti contro i 7,9 del Quebec.