Fiat, Pomigliano: a marzo le assunzioni nella newco

Fiat ha comunicato che dal 7 marzo si darà il via alle assunzioni nella newco di Pomigliano. I dipendenti non perderanno i diritti acquisiti.

Fiat, Pomigliano: a marzo le assunzioni nella newco

Tutto su: FIAT

di Andrea Barbieri Carones

05 febbraio 2011

Fiat ha comunicato che dal 7 marzo si darà il via alle assunzioni nella newco di Pomigliano. I dipendenti non perderanno i diritti acquisiti.

La Fiat ha informato i sindacati che dal 7 marzo prossimo partiranno le nuove assunzioni dei dipendenti presso lo stabilimento di Pomigliano d’Arco, mettendo fine al lungo (e cotoso) periodo di cassa integrazione. Il prossimo incontro tra l’azienda e i sindacati, previsto per il 17 febbraio, servirà solo a formalizzare un accordo che è già stato definito nei mesi scorsi.

“Ormai il progetto Fabbrica Italia di Pomigliano è partito” ha detto Antonio D’Anolfo, segretario nazionale dell’Ugl Metalmeccanici. “Le assunzioni di questi lavoratori rappresentano la vittoria di una linea sindacale mirata alla tutela dell’occupazione”.

Le assunzioni cominceranno in base alle esigenze tecnico-organizzative dello stabilimento, tenendo presente che il personale non perderà alcun diritto acquisito in Fiat Group Automobiles visto che l’accordo applicato “garantisce un trattamento complessivamente e individualmente equivalente o migliorativo rispetto a quello previsto nel contratto collettivo nazionale del settore metalmeccanico”.

In sostanza, gli operai saranno assunti dalla newco senza periodo di prova, mantenendo gli scatti di anzianità già acquisiti con conseguente mantenimento del trattamento economico preesistente.[!BANNER]