Pechino: al via la lotteria per le immatricolazioni

Il comune di Pechino ha iniziato il sorteggio volto a limitare le immatricolazioni di nuove auto. Ieri, hanno festeggiato i primi 17.600 cittadini.

Nel corso del 2010, 240.000 abitanti di Pechino vinceranno alla lotteria. Purtroppo per i fortunati, però, non si parla di Superenalotto o soldi a palate che permettono di cambiare vita e non lavorare più: si tratta solo di vincere la possibilità di immatricolare un'auto.

Già, perché nella capitale cinese c'è una vera e propria corsa all'acquisto delle 4 ruote, mentre le tradizionali biciclette ormai hanno trovato posto in cantina. Le autorità, però, per limitare il numero di veicoli in circolazione sulla vetusta rete stradale - che pure è stata rinnovata e ampliata - hanno deciso di istituire una lotteria a estrazione trasmessa in diretta televisiva, in modo da evitare le proteste su eventuali imbrogli.

La prima estrazione del 2011, anno in cui le immatricolazioni dovranno necessariamente essere un terzo di quelle del 2010, si è tenuta ieri e ha visto i primi 17.600 fortunati brindare alla "dea bendata".

L'amministrazione comunale di Pechino, del resto, è molto preoccupata della situazione ingorghi, visto che si parla di una metropoli che ha 10,5 milioni di abitanti nel solo comune mentre altri 4 o 5 milioni vivono nelle immediate vicinanze. Il sindaco ricalca quanto già succede a Shanghai, dove con una popolazione comunale di 1 milione in più e un'area metropolitana fra le più vaste al mondo, ha un terzo dei veicoli della capitale visto che già da qualche anno ha adottato la politica della lotteria per l'immatricolazione delle auto.

Se vuoi aggiornamenti su PECHINO: AL VIA LA LOTTERIA PER LE IMMATRICOLAZIONI inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Andrea Barbieri Carones | 27 gennaio 2011

Vedi anche

Trump contro Bmw: maxi tassa se non produrrà negli Usa

Trump contro Bmw: maxi tassa se non produrrà negli Usa

Il 45° presidente degli Stati Uniti "invita" Bmw a costruire vetture negli Usa anziché in Messico: pena un dazio di importazione pari al 35%.

Fca nel mirino di Epa: un nuovo Dieselgate negli Usa?

Fca nel mirino di Epa: un nuovo Dieselgate negli Usa?

Oltre 100.000 fra Jeep Grand Cherokee e Dodge Ram avrebbero emissioni superiori al consentito. Marchionne: "Non ci spaventiamo, pronti a collaborare".

Pedaggi autostradali: i nuovi aumenti 2017

Pedaggi autostradali: i nuovi aumenti 2017

Con l’inizio del nuovo anno arrivano i nuovi aumenti nel 2017 dei pedaggi autostradali caratterizzati da una media dello 0,6%.