Fiat 500: hard per lui, soft per lei

Un particolare servosterzo elettrico permette di dosare il livello di intervento del servosterzo: più sportiva per uomini e più soft per donne

Fiat 500: hard per lui, soft per lei

Tutto su: FIAT 500

di Andrea Barbieri Carones

31 agosto 2010

Un particolare servosterzo elettrico permette di dosare il livello di intervento del servosterzo: più sportiva per uomini e più soft per donne

A pochi mesi dal debutto della Fiat 500 nei concessionari Chrysler degli Stati Uniti, si inizia a parlare di questa piccola auto europea e delle sue caratteristiche. L’ultima in ordine di tempo che ha colpito gli addetti ai lavori è il particolare servosterzo elettrico di cui è dotata e che – a detta di Casa Fiat – si adatta sia a una guida sportiva maschile sia a una più soft femminile. E il bello è che si può regolare con il pulsante “girly button“, che significa proprio “per donne”, dando per scontato che le donne amano le cose soft.

Intanto, negli Usa, si continua a parlare di questo servosterzo elettrico che probabilmente sarà adottato su diversi altri modelli “con una crescita del 38% in un anno”, come dice l’azienda che lo distribuisce alle Case costruttrici.[!BANNER]

Ma come funziona? Il sistema può essere configurato per dare a chi è al volante diverse sensazioni: si può scegliere per la guida sportiva, in cui il servosterzo agisce un po’ meno sulle ruote, lasciando quindi alle braccia di chi guida il compito di dosare la forza con cui cambiare la direzione delle ruote. Si può preferire invece una guida rilassata (per donne, pare), inserendo il pieno controllo elettronico dello sterzo e dando una sensazione di leggerezza e rendendo più facile manovrare il volante.

“Stiamo lavorando nella direzione di personalizzare il servosterzo elettrico in base al cliente e alla personalità che vuole dare alla sua guida” hanno detto gli ingeneri dell’azienda costruttrice.