Mille Miglia ad Abu Dhabi: gara da sceicchi

Proposta dello sceicco del ricchissimo Stato della Lega araba: un tributo alla "Freccia Rossa". Nei prossimi giorni l'AC Brescia chiamato a decidere

Mille Miglia 2010: la freccia rossa è partita

Altre foto »

Fra i grattacieli, i new rich del medio oriente, lo sfarzo di un Paese che ha fatto dell'immagine a tutti i costi il proprio modo di vivere. Potrebbe essere questo il panorama del tributo alla Mille Miglia proposto, nei giorni scorsi, dallo sceicco di Abu Dhabi agli organizzatori della "Freccia Rossa".

Per l'operazione, il ricchissimo padrone di questo Stato della Lega araba metterebbe sul piatto una cifra iniziale di 4 milioni di euro per portare ad Abu Dhabi le vetture costruite dal 1927 al 1957 che animano la "tre giorni" Brescia-Roma-Brescia.

Una cifra che potrebbe far gola alla ATI, la società che ha in mano il pacchetto organizzativo della Mille Miglia: un po' come avvenne, una decina di anni fa, in Giappone con la Festa Mille Miglia.

In più, la Mille Miglia esportata ad Abu Dhabi costituirebbe l'evento clou di una settimana tutta dedicata al Made in Italy. Una ipotesi tutt'altro che remota, essendo nota la passione delle personalità più facoltose del mondo arabo per le auto d'epoca più prestigiose.

L'evento sarebbe in programma per i prossimi mesi. I giochi, quindi, andranno portati avanti con rapidità. La palla, a questo punto, passa all'Automobile Club di Brescia, proprietaria del marchio Mille Miglia, che nei prossimi giorni è chiamata a decidere se dare il nulla osta alla manifestazione. Tutto fa pensare che, alla fine, un accordo fra l'AC e la ATI si troverà.

Se vuoi aggiornamenti su MILLE MIGLIA AD ABU DHABI: GARA DA SCEICCHI inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Francesco Giorgi | 01 luglio 2010

Vedi anche

Emissioni: la stampa francese accusa Renault

Emissioni: la stampa francese accusa Renault

Un dossier che conterrebbe valori di NOx alterati pubblicato da Libération. Renault puntualizza: "Mai violato alcuna normativa".

PSA-Opel: le posizioni dei governi francese e tedesco

PSA-Opel: le posizioni dei governi francese e tedesco

La trattativa per la cessione di Opel a PSA ha attirato l'attenzione della politica e dei governi coinvolti.

Ecco le città più trafficate al mondo nel 2016

Ecco le città più trafficate al mondo nel 2016

Dall’Europa all’Asia, all’America: il TomTom Traffic Index passa al setaccio il grado di congestionamento urbano. E si scopre che Palermo…