Luca De Meo lascia Fiat e va in Volkswagen

L’enfant prodige e papà della 500 emigra in Germania: destinazione Volkswagen

Luca De Meo lascia Fiat e va in Volkswagen

Tutto su: FIAT

di Leopoldo Canetoli

17 gennaio 2009

L’enfant prodige e papà della 500 emigra in Germania: destinazione Volkswagen

.

Mentre la maggioranza dei rappresentanti della stampa automobilistica si trovava al di là dell’Oceano per il salone di Detroit scoppia la bomba in casa Fiat.

Il giovane Luca De Meo, il prediletto dei “Marchionne Boys” si dimette dalla responsabilità di uomo marketing del gruppo, e amministratore delegato di Alfa Romeo e Abarth, per passare alla concorrenza, al Gruppo Volkswagen.

La notizia è arrivata come un fulmine a ciel sereno, tanto da far scivolare in borsa il titolo fino a 5,45 euro (- 3,45%). Lui ,il giovane ex bocconiano, dal ’92 al ’97 alla Renault, poi alla Toyota e dal 2002 nel Gruppo Fiat, tace, dopo il classico commento ufficiale:

Sono grato alla Fiat per avermi dato la possibilità di vivere una esperienza professionale e umana forse irripetibile. Ma a 41 anni sento il bisogno di percorrere nuove vie professionali“.

Un percorso abbastanza simile a quello di un altro giovane del team di Marchionne, Antonio Baravalle, che a fine 2007 aveva lasciato il gruppo per diventare direttore generale della casa editrice Einaudi.

E proprio De Meo ne aveva preso il posto alla guida dell’Alfa Romeo. Ma pare che le ambizioni del giovane fossero diverse, e siano nati contrasti proprio con Marchionne in vista della riorganizzazione del gruppo. Forse la sola responsabilità del marketing stava stretta al papà della Fiat 500 che si aspettava qualcosa di più.

Da qui il brusco distacco, anche se non è chiaro come potrà operare nello stesso settore, quello del marketing, in una casa concorrente, visto che esistono per i manager clausole di non concorrenza per almeno sei mesi. Comunque Sergio Marchionne non ha atteso più di un paio di giorni, ed al posto di De Meo ha insediato Sergio Cravero, 48 anni, torinese, già responsabile del marketing proprio in Alfa Romeo.