Tata Nano, costa poco ma brucia in fretta

Alcuni esemplari della più economica auto sul mercato, l'indiana Tata Nano, si sono incendiati per un cortocircuito al motorino d'avviamento

A pochi mesi dalle prime consegne dell'indiana Tata Nano, l'auto attualmente più economica sul mercato, sono già cominciati i primi guai. Tre esemplari si sono incendiati per un cortocircuito al motorino di accensione.

Quello che più ha preoccupato i responsabili della Casa costruttrice
è che gli incendi sono stati registrati in tre vetture vendute in località ben
distanti l'una dall'altra. Scattati subito i richiami.

La Tata, partner della Fiat per l'assemblaggio di motori, non ha
però voluto chiamare questa operazione ''richiamo'', ma "controllo approfondito di pre-acquisto''; in altri termini un'operazione di misura precauzionale.

Se vuoi aggiornamenti su TATA NANO, COSTA POCO MA BRUCIA IN FRETTA inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Leopoldo Canetoli | 23 ottobre 2009

Vedi anche

Emissioni: la stampa francese accusa Renault

Emissioni: la stampa francese accusa Renault

Un dossier che conterrebbe valori di NOx alterati pubblicato da Libération. Renault puntualizza: "Mai violato alcuna normativa".

PSA-Opel: le posizioni dei governi francese e tedesco

PSA-Opel: le posizioni dei governi francese e tedesco

La trattativa per la cessione di Opel a PSA ha attirato l'attenzione della politica e dei governi coinvolti.

Ecco le città più trafficate al mondo nel 2016

Ecco le città più trafficate al mondo nel 2016

Dall’Europa all’Asia, all’America: il TomTom Traffic Index passa al setaccio il grado di congestionamento urbano. E si scopre che Palermo…