Io Dissuado, più di 5mila persone sdraiate sull’asfalto

Domenica 11 ottobre al via a Roma un evento targato Ania per contrastare la guida scorretta e gli incidenti stradali

Io Dissuado, più di 5mila persone sdraiate sull’asfalto

di Lorenzo Stracquadanio

09 ottobre 2009

Domenica 11 ottobre al via a Roma un evento targato Ania per contrastare la guida scorretta e gli incidenti stradali

.

Sdraiarsi sull’asfalto, come i dissuasori stradali. E’ quanto faranno oltre 5mila persone domenica 11 ottobre a Roma con l’obiettivo di sensibilizzare l’opinione pubblica sui rischi derivati da comportamenti scorretti alla guida. Organizzata dalla Fondazione Ania (Associazione nazionale imprese assicuratrici) – che alcune ore fa ha presentato una proposta al Senato per contrastare il fenomeno degli incidenti stradali l’iniziativa si chiama Io Dissuado e avrà luogo nella capitale, per la precisione al Circo Massimo, in via dei Cerchi a partire dalle 9.30 del mattino.

All’evento, che ha avuto il patrocinio del Comune di Roma e della Presidenza del Consiglio dei Ministri, potranno partecipare tutti i volontari facendo richiesta attraverso il sito web www.iodissuado.it. Prevista la partecipazione anche di ospiti d’eccezione come il cantante Eugenio Finardi e Max Gazzè, mentre il Presidente Napolitano invierà un messaggio di sostegno.

“Tutti devono rendersi conto che in Italia la vera emergenza è rappresentata dalle tragiche cifre dell’incidentalità stradale”, ha detto il presidente di Ania Sandro Salvati, ricordando che nel nostro Paese è in atto una vera e propria “guerra civile”. “Ogni anno – continua – muoiono sulle nostre strade così tante persone che è come se si ripetesse per 20 volte il terremoto d’Abruzzo”.

“Bisogna quindi sfatare i luoghi comuni per cui tanto a me non capita, perché su strada non si è mai da soli e l’alta velocità, il bere irresponsabile e la guida distratta sono nemici da combattere, per la vita propria e quella degli altri”.

No votes yet.
Please wait...