Revisioni: al via la procedura informatizzata

Scompare il timbro sul libretto e arriva il tagliando d’aggiornamento.

Parte la rivoluzione telematica delle revisioni, una nuova procedura per scongiurare eventuali comportamenti illegali, che si avvale di un sistema completamente informatizzato. Addio dunque al famigerato timbro sul libretto che attestava l'avvenuto controllo dell'auto.

Tutto avviene tramite computer a partire dal 14 luglio: non sarà possibile effettuare la revisione se prima gli operatori non avranno inserito le rispettive prenotazioni per via telematica. Questa procedura impone agli stessi di associare ad ogni prenotazione anche il pagamento, su conto corrente, della tariffa prevista.

Non si scappa dunque, e non c'è più la possibilità di avvalersi dei timbri per testimoniare la revisione avvenuta. Infatti, le officine dovranno inserire gli esiti dei controlli direttamente nel sistema informatico della motorizzazione entro un'ora (limite massimo) dai controlli effettuati.

Tutto questo porterà alla stampa del tagliando d'aggiornamento della carta di circolazione che verrà poi consegnato all'automobilista. Niente revisioni veloci prima delle vacanza dunque, meglio muoversi per tempo, in modo che anche le officine possano avere la possibilità di entrare in sintonia con il nuovo sistema.

 

 

Se vuoi aggiornamenti su REVISIONI: AL VIA LA PROCEDURA INFORMATIZZATA inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Valerio Verdone | 11 luglio 2014

Vedi anche

Rc Auto, verifiche da remoto con il tutor: operazione possibile

Rc Auto, verifiche da remoto con il tutor: operazione possibile

Ai 70 anni di Polstrada, il comandante Giuseppe Bisogno annuncia che i controlli sono tecnicamente fattibili; ora occorre aggiornare il CdS.

Lancia: il marchio sarà venduto ai cinesi di GAC?

Lancia: il marchio sarà venduto ai cinesi di GAC?

Indiscrezioni provenienti dai media brasiliani parlano di una possibile cessione di Lancia ai cinesi del colosso GAC.

Salone di Francoforte 2017: non ci saranno Fca, Psa e Nissan

Salone di Francoforte 2017: non ci saranno Fca, Psa e Nissan

Una indiscrezione Web indica che l’IAA 2017 farà a meno di Fca (ma non Ferrari e Maserati), DS e Peugeot, Nissan e Infiniti, Mitsubishi e Volvo.