Lamborghini Aventador: la numero 1000 va in Germania

Le chiavi della millesima Lamborghini Aventador sono state consegnate dal CEO di Sant’Agata Bolognese a un architetto bavarese.

Lamborghini Aventador: la numero 1000 va in Germania

Tutto su: Lamborghini Aventador

di Francesco Giorgi

20 luglio 2012

Le chiavi della millesima Lamborghini Aventador sono state consegnate dal CEO di Sant’Agata Bolognese a un architetto bavarese.

La crisi dei consumi si fa sentire soprattutto fra i consumatori “medi”. Il settore delle GT ultraperformanti, al contrario, “tiene”. Un esempio pratico, in questi giorni, viene fornito da Lamborghini, che ha festeggiato le prime 1000 unità della Aventador.

Le chiavi della Lamborghini Aventador LP 700-4 numero 1000 sono state consegnate, in questi giorni, al nuovo proprietario – l’architetto bavarese Hans Scheidecker – direttamente dal presidente e amministratore delegato della factory di Sant’Agata Bolognese, Stephan Winkelmann.

L’Aventador… del giubileo è verniciata in tinta Argos Orange, e andrà a tenere compagnia all’altra supercar di proprietà di Herr Scheidecker, una Lamborghini Diablo.

Un fatto è da rimarcare: la capacità produttiva Lamborghini e il gradimento dei mercati hanno conosciuto una notevole crescita per la Aventador, se paragonati con i precedenti modelli portabandiera del marchio del Toro.

Per la Murciélago (uscita di produzione a novembre 2010, dopo essere stata prodotta in 4999 esemplari), infatti, ci vollero quasi due anni e mezzo prima che l’esemplare numero 1000 uscisse da Sant’Agata bolognese. Murciélago, presentata al Salone di Francoforte 2001, raggiunse questo traguardo a febbraio 2004. Per la Aventador, al contrario, sono bastati 15 mesi. Durante questo breve lasso di tempo, la produzione è passata da 3 unità al giorno (terzo trimestre 2011) a una media di 4,5.

La Aventador, in ogni caso, è ancora lontana dal sorpasso produttivo sulla Lamborghini più venduta di tutti i tempi, la Gallardo, che nel 2010 raggiunse quota 10 mila esemplari prodotti e, a tutt’oggi, si avvicina ai 12mila.