Mercedes AMG-Ducati: termina la partership

L’acquisto della Ducati da parte di Audi ha portato l’immediata cessazione della partership tra la Casa italiana e la AMG.

Mercedes AMG-Ducati: termina la partership

di Francesco Donnici

20 aprile 2012

L’acquisto della Ducati da parte di Audi ha portato l’immediata cessazione della partership tra la Casa italiana e la AMG.

L’acquisto della Ducati da parte di Audi (Gruppo Volkswagen), operazione ufficializzata il 19 aprile, ha portato nel settore automotive una serie di immediate conseguenze piuttosto rilevanti. Il reparto sportivo AMG che si occupa di realizzare i modelli più spinti del Costruttore Mercedes, ha infatti rilasciato un comunicato ufficiale dove si apprende la fine della partnership tra l’atelier di Affalterbach e la Casa motociclistica di Porgo Panigale. I motivi di questa repentina decisione,  sono ovviamente da imputare  alla recente acquisizione della Ducati da parte di un diretto concorrente della Casa della Stella a tre punte.

Per essere più precisi è necessario leggere la breve, ma chiara dichiarazione diffusa dell’atelier teutonico: “AMG e Ducati hanno intrattenuto una proficua partnership di marketing dalla fine del 2010, ma l’acquisto della compagnia da parte di un costruttore di automobili rivale comporta la comprensibile cessazione di ogni ulteriore collaborazione.”

La partership tra AMG e la Casa motociclistica italiana aveva portato alla nascita di alcune serie speciali dei modelli Ducati, come ad esempio la Diavel AMG, senza dimenticare la sponsorizzazione (giunta oramai al termine) – da parte del reparto sportivo della Mercedes  – delle Ducati Desmosedici GP 12 di Rossi e Hayden,  impegnate nel motomondiale 2012 di  Moto GP.