Il 20% degli italiani riduce l’uso dell’auto

Una ricerca di Aci e Censis mostra che gli elevati costi di gestione (benzina su tutti) portano 1 italiano su 5 a diminuire l’utilizzo dell’auto.

Il 20% degli italiani riduce l'uso dell'auto

di Andrea Barbieri Carones

13 dicembre 2011

Una ricerca di Aci e Censis mostra che gli elevati costi di gestione (benzina su tutti) portano 1 italiano su 5 a diminuire l’utilizzo dell’auto.

Crisi e aumento del prezzo del carburante hanno fatto diminuire l’uso dell’auto da parte degli automobilisti. A dirlo è il 19° rapporto di Aci e Censis, reso noto oggi.

Questo fenomeno riguarda 1 italiano su 5 (il 20% del totale), che preferisce altri mezzi di trasporto per spostarsi nella zona di residenza: in particolare i giovani lasciano a casa la macchina e si spostano coi mezzi pubblici o in scooter, mentre chi ha più di 45 anni preferisce una sana pedalata in bicicletta o le proprie gambe come “mezzo” alternativo.

Del resto, i dati parlano chiaro: se nel 2010 la spesa media per auto era di 3.191 euro, nel 2011 sarà di 3.278. Circa metà di questa spesa (1.530 euro) è dovuta al carburante, mentre il resto è dato dalle assicurazioni (715 euro di media), all’aumento delle tariffe per posteggiare l’auto e alle multe, date da maggiori controlli sul territorio. A compensare questi aumenti, il risparmio è dato da una minor manutenzione ordinaria (meno 15,2%).

In discesa anche i giorni di utilizzo settimanale delle vetture – passati dai 5,1 del 2010 ai 4,6 di quest’anno – e il gradimento degli italiani verso questo mezzo: se le statistiche degli ultimi 3 anni lo vedeva come mezzo preferito per il 90% dei residenti, oggi tale percentuale è scesa all’83%.

Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...