Mazda MX-5 Yamamoto Signature: nuova serie ultralimitata

La seconda delle 3 “Top Limited Editions” allestita sulla roadster Mazda omaggia il tecnico alla base del progetto MX-5 e manifesta sportività assoluta: ne saranno prodotte 4 unità, ad un prezzo di 37.500 euro.

Mazda MX-5 Yamamoto Signature: nuova serie ultralimitata

Tutto su: Mazda MX-5

di Redazione

12 maggio 2018

Celebre, fra gli appassionati di vetture sportive, Nobuhiro Yamamoto è una figura centrale nell’universo Mazda. Il tecnico giapponese che ha trascorso più di quarant’anni di vita professionale sotto le insegne del marchio di Hiroshima, venti dei quali nello sviluppo di MX-5, la roadster dei record (modello, nel proprio segmento, più longevo di sempre e più venduto al mondo: il traguardo del milione di esemplari venne raggiunto nella primavera di due anni fa), avviata alla vigilia dei trent’anni di produzione – l’anniversario verrà celebrato nel 2019 – e attualmente giunta alla quarta generazione è, per parere universale, l’uomo al centro della più pura “vision” Mazda che intende riportare l’automobilista alle proprie radici emozionali nel quotidiano rapporto con l’automobile.

Innegabile, in questo senso, il DNA da sempre alla base del “progetto” MX-5, che si incarna alla perfezione con l’immagine dell’azienda: come omaggio all’ingegnere giapponese, in queste ore Mazda svela la seconda delle tre serie speciali “The Top Limited Editions”, una gamma a tiratura limitata che aveva esordito, poco meno di un mese fa, con “Grand Tour” programmata in sei esemplari verniciati in tinta Machine Grey con tettuccio nero, portapacchi in fibra di carbonio e valigia dedicata.

Si tratta, nel dettaglio, di Mazda MX-5 Yamamoto Signature, “special” che intende riportare l’enthusiast della spider di Hiroshima ad un nuovo contatto con l’essenza roadster del modello, ed elevare ulteriormente il piacere di guida.

La nuova Mazda MX-5 Yamamoto Signature (ricordiamo che, negli ultimi mesi, Mazda ha affiancato, alla “iconica” roadster, la versione “targa” RF con tettuccio rigido ripiegabile in due parti recentemente declinata in serie speciale Sport Black, nonché la serie limitata MX-5 Cherry Edition: qui la nostra prova comparativa fra le due declinazioni di modello) sarà “tirata” in quattro unità, con ordinazioni – esclusivamente online – che prenderanno il via giovedì 17 maggio, e ad un prezzo di 37.500 euro.

Sviluppata sulla versione 1.5 Exceed da 131 CV con cambio manuale a sei rapporti e caratterizzata da un allure marcatamente sportivo – a differenza, quindi, della precedente “Grand Tour” che, come la stessa denominazione suggerisce, era stata sviluppata con l’obiettivo di realizzare una serie maggiormente dedicata ai viaggi ed alle escursioni del weekend -, la nuova serie speciale “Yamamoto Signature” si presenta allestita con una esclusiva tinta carrozzeria in Black Jet (la medesima nuance dell’esemplare di proprietà dello stesso Yamamoto), accenti in rosso alle appendici aerodinamiche, ai bordi canale dei cerchi in lega Enkei RPF da 16” (gli pneumatici sono Toyo Proxes R888R semi-slick da 205/50 – 16), alle pinze dei freni Brembo e, all’interno realizzato da artigiani italiani, agli inserti scamosciati che rinforzano le parti maggiormente soggette ad usura, alla corona del volante ed al pomello della leva del cambio. Altresì in rosso è la verniciatura scelta da Mazda per la barra duomi anteriore e per il tappo dell’olio in alluminio.

La personalizzazione si completa con l’adozione di un assetto completo Öhlins “Road and Track” ad ammortizzatori e molle regolabili, la targhetta identificativa esterna (viene apposta, mediante rivettatura, sulla carrozzeria all’altezza dello specchio retrovisore lato guida che si ispira alle “special edition” anni 90 di Mazda MX-5 e nella quale viene riportato il numero progressivo di ciascun esemplare insieme all’ideogramma “KAN Sensation” che definisce la filosofia di esperienze sensoriali dalle quali gli appassionati traggono il proprio piacere dalla guida della personale vettura) oltre alla firma di Nabuhiro Yamamoto cucita a rilievo sulla plancia di fronte al sedile passeggero.