Ford Mustang Boss 302: 440 poderosi CV

Ritorna dopo oltre 40 anni la versione estrema della celebre sportiva Ford, la Mustang Boss 302. Completamente riprogettata, eroga 440 cavalli

Ford Mustang Boss 302

Altre foto »

Ad oltre quarant'anni di distanza dalla prima versione Ford ha deciso di produrre nuovamente la Mustang Boss 302. L'originale venne commercializzata per la prima volta nel 1969 ed era stata sviluppata per diventare il nuovo punto di riferimento tra le sportive dell'Ovale Blu, oltre che per entrare nel cuore degli appassionati.

"La decisione di produrre una moderna Boss non è stata facile - ha riferito Derrik Kuzak, vice-presidente del gruppo Ford - ma abbiamo ritenuto che ora i tempi erano maturi e che, con i giusti ingredienti, la nuova Mustang 2011 sarebbe stata un'ottima base per un modello degno successore dell'originale Boss 302. Per noi questo significa aver sviluppato una vettura in grado di fare sul circuito di Laguna Seca un tempo inferiore alla nostra migliore concorrente, cioè la BMW M3 2010".

L'obiettivo degli ingegneri Ford nella progettazione della Mustang Boss 302 è stato realizzare una vettura da competizione che potesse però circolare sulle strade: non si tratta infatti di una versione potenziata oppure elaborata (come quelle proposte dai tuner) ma di una vettura completamente re-ingegnerizzata per una esperienza di guida il più possibile coinvolgente.

Il team guidato da Mike Harrison, manager del programma V8, ha sviluppato una versione specifica del 5.0 litri V8 montato sulla Mustang GT e capace di erogare 440 CV e 515 Nm, abbinato ad un cambio manuale a sei rapporti. Le prestazioni sono di assoluto rilievo con una velocità massima autolimitata a 250 km/h. Anche l'assetto è stato sviluppato specificamente per questa versione e ribassato di 11 mm all'anteriore e 1 mm al posteriore. Parallelamente agli upgrade alle sospensioni, che vantano cinque diversi livelli di rigidità, sono stati montati cerchi in lega da 19 pollici con finitura brunita e pneumatici Pirelli PZero ad alte prestazioni.

Il sistema frenante è stato adeguato all'incremento della potenza ed è stato fornito dall'italiana Brembo: davanti sono presenti dischi da 14 pollici con pinze a quattro pistoncini mentre dietro vengono montati i dischi della Mustang GT con uno specifico aggiornamento. Inoltre, il sistema antibloccaggio ABS è stato riprogrammato per un funzionamento più sportivo.

A livello estetico, il frontale che caratterizza l'ultima generazione della Mustang viene reso ancor più sportivo dai nuovi fascioni paraurti che integrano un'ampia presa d'aria e uno Spoiler anteriore (alle alte velocità migliorano l'efficienza Aerodinamica della vettura). Nell'abitacolo è presente il volante completamente rivestito in Alcantara mentre sono disponibili a richiesta dei sedili sportivi sviluppati da Ford in collaborazione con Recaro. Altri particolari differenziano la "Boss" dalle altre Mustang come la finitura dark della strumentazione e il pomello del cambio con la scritta "Powered by Ford".

Se vuoi aggiornamenti su FORD MUSTANG inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Andrea Tomelleri | 25 agosto 2010

Altro su Ford Mustang

Ford Mustang: arriva il Performance Power Pack
Tuning

Ford Mustang: arriva il Performance Power Pack

Per il momento sarà disponibile solamente presso alcune concessionarie americane

Ford Mustang Shelby Gte: nuova versione potenziata
Anteprime

Ford Mustang Shelby Gte: nuova versione potenziata

Pensata per Usa e Canada (ma potrebbe anche arrivare in Europa), veste la classica livrea Shelby e dichiara 340 CV (2.3 ecoBoost) e 442 CV (5.0 V8).

Ford Mustang 2.3 Ecoboost VS 5.0 GT: la prova su strada e in pista
Prove su strada

Ford Mustang 2.3 Ecoboost VS 5.0 GT: la prova su strada e in pista

Abbiamo provato entrambe le motorizzazioni della nuova Ford Mustang: ecco un confronto tra le due versioni.