Lamborghini Reventon Roadster

Lamborghini svela a Francoforte la versione scoperta della sua supercar con la Reventon Roadster

Lamborghini Reventon Roadster

Altre foto »

Due anni dopo, sempre a Francoforte, è ancora lei, ma ha perso il tetto ed è ancora più potente. E' la "regina" delle Lamborghini, la Reventon Roadster pronta ad entrare nei sogni degli appassionati e nel garage di pochissimi fortunati, appena venti, che avranno la possibilità di acquistarla alla stratosferica cifra di 1,1 milioni di euro tasse escluse.

Il design è sempre quello, ispirato al mondo dell'aeronautica, della versione coupé, dalla quale si distingue solo per un diverso sviluppo del posteriore con i pannelli in vetro che lasciano scorgere il V12. Il resto rimane praticamente uguale, dalle dimensioni (lunghezza di 4700 mm, passo di 2665 mm, larghezza di 2058 mm e altezza di appena 1132 mm) alle caratteristiche portiere con apertura a forbice. La livrea caratteristica rimane sempre il grigio, ma è un nuovo "Grigio Reventon".

Nonostante l'assenza del tetto, rimpiazzato da un elemento asportabile, i rinforzi allo chassis (tubolari in acciaio e carbonio come la scocca, solo le portiere sono in lamierato) hanno fatto lievitare il peso di soli 25 kg, che adesso raggiunge a secco i 1690 kg. E grazie anche ai 20 CV in più del V12 aspirato da 6.5 litri mutuato dalla Murciélago SuperVeloce che ora esprime 670 CV e 660 Nm di coppia, le prestazioni sono rimaste praticamente inalterate: velocità massima di 330 km/h (solo 10 km/h in meno) e accelerazione nello 0-100 km/h in 3,4 secondi.

Il resto della meccanica rimane quell'insieme di soluzioni da sogno della Reventon coupé: trazione integrale con ripartitore di coppia a giunto viscoso, sospensioni a doppi bracci con possibilità di sollevare l'anteriore di 4 cm per l'accesso al garage, freni carboceramici con dischi da 380 mm e pinze a sei pistoncini, cambio e.gear a 6 rapporti e all'interno i display LCD per la strumentazione che comprende anche il G-Force-Meter, uno strumento che, come sui caccia, mostra le forze dinamiche di marcia, l'accelerazione longitudinale all'applicazione del gas in fase di frenata e anche l'accelerazione trasversale nelle curve.

Nonostante il prezzo le prime consegne avverranno già ad Ottobre, segno che la Reventon Roadster ha sedotto già molti dei potenziali, ma pochi, clienti in grado di mettersi nel box questo capolavoro realizzato a Sant'Agata.

Se vuoi aggiornamenti su LAMBORGHINI inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Altro su Lamborghini

Lamborghini Huracan RWD Spyder: una "scoperta" tutta dietro
Anteprime

Lamborghini Huracan RWD Spyder: una "scoperta" tutta dietro

Sotto i riflettori del Salone di Los Angeles, Lamborghini svela la versione a trazione posteriore della Huracan Spyder.

Lamborghini Huracan: tuning by DMC
Tuning

Lamborghini Huracan: tuning by DMC

Body Kit in carbonio e 20 CV in più nel motore

Lamborghini Huracan Performante: il debutto a Los Angeles?
Anteprime

Lamborghini Huracan Performante: il debutto a Los Angeles?

La Casa di Sant’Agata bolognese potrebbe svelare al Salone americano una variante ancora più estrema della Huracan.