Lamborghini Murciélago LP 670-4 SuperVeloce

Solo 350 esemplari per la Lamborghini Murciélago più veloce di sempre: a Ginevra debutta la LP 670-4 SuperVeloce

Sempre più cattiva, sempre più veloce! L'avevamo appena anticipata su Motori.it seguendo indiscrezioni e foto rubate. Ora ecco la presentazione definitiva, col nome appropriato: si chiama Murcielago LP 670-4 SuperVeloce, ed è questa aggiunta alla sigla che fa...capire tutto. Più potente, più leggera, più veloce della Murcielago LP-640, grazie al suo V12 da 6.5 litri che presenta 30 CV in più e 100 chili in meno, la SuperVeloce fa segnare un rapporto di soli 2,3 kg/CV ed impiega solo 3,2 secondi per andare da 0 a 100 km/h con una velocità massima di 342 km/h.

Più deportanza per più cavalli

Già a prima vista la SuperVeloce si presenta come una vettura estrema. Il frontale e la parte posteriore presentano un design rinnovato con un cofano motore con alettone - disponibile nella versione piccola o grande - che le conferiscono un look inconfondibile. Interni in Alcantara e fibre di carbonio completano l'allestimento essenziale, che ben si sposa con l'alleggerimento di 100 chili che ha interessato un po' tutta la vettura.

L'ennesimo aumento di potenza, 30 CV, da 640 a 670 è stato ottenuto con l'ottimizzazione del sistema di comando valvole e con il perfezionamento dell'impianto di aspirazione. Se a questo aggiungiamo le modifiche aerodinamiche otteniamo, oltre a un aumento di deportanza, anche una velocità massima di 342 km/h che scende leggermente a 337 con l'alettone più grosso e deportante del pacchetto Aeropack Wing.

La SuperVeloce diventa quindi la versione più estrema quanto a prestazioni della gamma Murciélago. E' caratterizzata da un frontale nuovo con spoiler in carbonio di colore nero opaco unito alla parte anteriore mediante due alette verticali. Le voluminose prese d'aria per il raffreddamento dei freni anteriori presentano una sagomatura più marcata: i parafanghi anteriori sono dotati di scarichi supplementari per l'uscita dell'aria di ventilazione dei freni e la presa d'aria per il radiatore dell'olio e verniciata nello stesso colore nero opaco.

Imponente la zona posteriore, con il potente V12 sotto un cofano trasparente in policarbonato e fibre di carbonio con aperture a nido d'ape per mantenere in equilibrio le condizioni termiche. Sotto un voluminoso terminale di scarico piatto e largo. I gruppi ottici sono nello stesso stile di quelli della Reventon e della Gallardo e il pannello tra di loro è in fibre di carbonio. Due gli alettoni a scelta, una versione "piccola" e la versione Aeropack Wing di maggiori dimensioni, sorretto da due supporti in carbonio. Ambedue le versioni aumentano la deportanza alle alte velocità e quella più grande presenta valori nettamente più favorevoli.

Altro su Lamborghini Murciélago

Lamborghini: una Murcielago con il portasigari
Tuning

Lamborghini: una Murcielago con il portasigari

L’idea è nata ad un facoltoso e stravagante proprietario americano. La base è la "vecchia" Murcielago Roadster.

Vince una Lamborghini e si schianta dopo 6 ore
Curiosità

Vince una Lamborghini e si schianta dopo 6 ore

E’ accaduto un automobilista americano dello Utah vincitore di un concorso a premi.

Il lato nascosto delle Lamborghini
Curiosità

Il lato nascosto delle Lamborghini

Alla Gunball 3000 una Murcielago SV affronta un guado mostrando qualità inaspettate...