Mitsuoka Rock Star: la Mazda MX-5 si veste da Corvette

Grazie alla realizzazione della Mitsuoka la Mazda MX-5 prende le sembianze della Corvette Sting Ray divenendo affascinante come una classica degli anni ’60.

Mitsuoka Rock Star: la Mazda MX-5 si veste da Corvette

di Valerio Verdone

12 ottobre 2018

Di solito le Corvette vengono utilizzate per delle trasformazioni, come nel caso della mitica Ferrari Daytona Spyder ammirata nella serie televisiva Miami Vice, ma la Mitsuoka ha invertito i ruoli, modificando una roadster, anzi la roadster per eccellenza, la famosissima Mazda MX-5 per dar vita ad una replica in chiave moderna della Corvette Sting Ray.

Della sportiva anni ’60 rimangono le linee principali, le prese d’aria sul cofano anteriore, i paraurti sporgenti e cromati, ma spariscono per questioni di omologazione i fari a scomparsa, per quelli forse la Mitsuoka avrebbe dovuto utilizzare la MX-5 prima serie…

Anche l’abitacolo è poco ammiccante se si va a ricercare lo stile della scoperta made in USA, perché sostanzialmente è quello dell’ultima Mazda MX-5, quindi è ben fatto, magari con delle finiture ulteriori, ma non è certamente in stile anni ’60 e, soprattutto, in stile Corvette.

Ad ogni modo l’operazione è apprezzabile, soprattutto dal punto di vista del corpo vettura, anche se ci si chiede a cosa serviranno tutte quelle prese d’aria con i motori a 4 cilindri della scoperta di Hiroshima. Comunque, il prezzo è onesto, visto che la produzione è limitata a 50 esemplari; infatti, va dall’equivalente di 36.000 euro fino ad un massimo di circa 40.000 euro.

Tutto su: Mazda MX-5