Mercedes-Benz AMG: futuro integrale

Oltre a questa soluzione tecnica le AMG saranno ibride sparirà il V12 e in alcuni casi il V8 verrà sostituito con un V6 sovralimentato.

La notizia arriva direttamente da colui che è a capo dell’AMG, la divisione sportiva di Mercedes-Benz, ovvero Tobias Moers il quale, ai colleghi di Autocar durante un’intervista, in merito ad un quesito sulla trazione posteriore sul viale del tramonto, ha riferito: “i clienti ci hanno dato la risposta, e la maggior parte vuole la trazione integrale”.

Quindi, si prospetta un futuro integrale per i prossimi modelli made in Affalterbach, anche in base ad ulteriori dichiarazioni di Moers. “Ai tempi in cui disponevamo di una Classe E AMG a trazione posteriore e la trazione integrale era optional, oltre il 90% sceglieva la 4WD. Così, nella nuova E63 scegliendo la modalità drift si ha una vera auto a trazione posteriore ma capace di sfruttare anche la trazione integrale”.

Infatti, sull’ultima E63 AMG il sistema a quattro ruote motrici è in grado di inviare fino al 100% della coppia su entrambi gli assali e in modalità Drift può sganciare completamente gli alberi di trasmissione anteriori consentendo, se richiesto, di guidare come se si avesse tra le mani una trazione posteriore pura.

L’argomento trazione integrale ovviamente ha toccato anche l’ammiraglia AMG GT per la quale Moers ha dichiarato: “quando parlo ai clienti della GT mi chiedono della trazione integrale. Questo è il lato negativo dell’AMG in termini di usabilità. Le persone a Monaco, ad esempio, chiedono sempre la trazione integrale, penso che sia per la sicurezza e la stabilità”

Oltre a questa tematica però, Moers ha confermato ai colleghi di Autocar che il V8 AMG sarebbe pronto a seguire la via dell’elettrificazione mediante una power unit ibrida plug-in con l’unità elettrica montata sull’asse posteriore. Una soluzione che debutterà per la prima volta sull’AMG GT a quattro porte, prossima rivale della Porsche Panamera S-E Hybrid, e prevista per il prossimo anno.

Ma non è tutto, perché Moers ha anche rivelato che non ci saranno più motori V12 nella gamma Mercedes-AMG, eccezion fatta per la S65 Final Edition, svelata in occasione del salone di Ginevra. “Siamo ancora responsabili dei V12 e forse Maybach li userà nella prossima generazione della Classe S, ma non AMG. Avere un V12 competitivo ad alta potenza comporterebbe la realizzazione di un nuovo motore e nel prossimo futuro non c’è la possibilità di costruirlo”.

Oltre tutto, con le normative in merito alle emissioni sempre più severe, anche il futuro del V8 su determinati modelli sembra essere incerto. Non a caso la prossima C63 è probabile che monti un’unità a sei cilindri sovralimentata. Ma Moers non si è sbilanciato a riguardo.

Infine, sulla possibilità di dare un’erede all’attuale SLC, ha spiegato che il momento non è favorevole per le aziende che stanno lavorando su vetture sportive in quel segmento e che l’AMG è concentrata sulla prossima SL che sarà realizzata sulla base della prossima GT.

“Siamo concentrati sulla SL per il futuro, che sarà una vettura completamente diversa. Sarà un’auto sportiva, l’azienda ha lavorato a pieno regime per due anni su quel programma che sfrutta una piattaforma condivisa con la GT”.

Brabus Rocket 900 “One of Ten”: immagini ufficiali Vedi tutte le immagini

I Video di Motori.it

Mercedes GLA 200d Sport 4Matic: la prova su strada

Altri contenuti